Giovedì 03 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento 06:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
E' morto a Milano il partigiano Angelo Bellomi
E' morto a Milano il partigiano Angelo Bellomi. Il prossimo 26 novembre avrebbe compiuto 95 anni. Lo ha reso noto Roberto Cenati, presidente dell'Anpi provinciale di Milano. Giovanissimo operaio presso la Om Fiat, fabbrica metalmeccanica di Milano, partecipò attivamente - ricorda Cenati - al grande sciopero generale dell'1-8 marzo 1944 che paralizzò Milano e le grandi città dell'Italia settentrionale.
"La sua attività di partigiano - scrive l'Anpi - si concentra prevalentemente a Milano, dove Angelo, come appartenente alle SAP (Squadre di Azione Patriottica) svolge all'interno dell'Om, una intensa attività di sabotaggio della produzione industriale bellica. Angelo partecipa a numerose azioni di sabotaggio anche nel suo Comune, come quella all'importante snodo ferroviario di Locate Triulzi, utilizzato dai tedeschi per il trasporto di materiale bellico". Dopo la Liberazione Bellomi partecipò attivamente alla vita del Comune di Locate, diventando assessore alla Cultura e all'Edilizia per il Pci. Nella ricorrenza del 70° anniversario della Liberazione gli è stata conferita la medaglia e il riconoscimento di partigiano dal ministero della Difesa. "Angelo - conclude Cenati - si è impegnato a fondo nella diffusione delle tematiche della Liberazione soprattutto tra le giovani generazioni, mantenendo sempre un costante e intenso dialogo con i ragazzi delle scuole, per mantenere vivi i valori della Resistenza, dell'antifascismo e della Costituzione repubblicana".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi