Mercoledì 12 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 09:28
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Giornalisti sempre più sotto attacco, lo dice uno studio condotto in Europa
I giornalisti sono sempre più sotto attacco, mentre cresce l'incertezza per la sostenibilità economica dell'industria dei media, a rischio in tutta Europa, potenzialmente minacciando la diversità e il pluralismo del panorama informativo di qualità, pilastro essenziale della democrazia. E' la cupa fotografia emersa dallo studio del Centro per il pluralismo e la libertà dei media, dell'Istituto universitario di Firenze, che conferma le tendenze in peggioramento degli ultimi anni. I dati del rapporto, riferiti al 2018-2019, riguardano l'Ue col Regno Unito incluso, oltre ai Paesi candidati all'adesione, e l'Albania.
Nella relazione si ricordano gli omicidi di Jan Kuciak e Martina Kušnírová in Slovacchia, di Lyra McKee in Irlanda del Nord e di Viktorija Marinova in Bulgaria, a dimostrazione che l'Europa non è immune dalla violenza contro i giornalisti. In particolare si evidenzia come "le minacce e le molestie nei confronti dei giornalisti si sviluppino sempre di più nella sfera on-line" con un accanimento, "contro le giornaliste". E a preoccupare sono soprattutto le minacce dei politici.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi