Giovedì 13 Agosto 2020 - Ultimo aggiornamento 09:28
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Arance in vendita per aiutare i dipendenti Pigna in difficoltà


Sono scesi in piazza Italia ad Alzano i lavoratori della Pigna per raccogliere, attraverso la vendita di arance, fondi che andranno a costituire una cassa di solidarietà a favore di tutti i lavoratori in difficoltà nella provincia bergamasca. La vendita degli agrumi bio è avvenuta contemporaneamente anche a Dalmine e Seriate con il sostegno dei giovani (studenti e precari) delle Brigate di solidarietà attiva di Bergamo.

«Il nostro obiettivo è anche quello di far conoscere alla gente la situazione dei lavoratori Pigna - spiega uno degli operai del Comitato lavoratori autoconvocati che distribuisce volantini ai passanti -. Il 15 febbraio terminerà la cassa integrazione straordinaria e si passerà alla mobilità. Che cosa ne sarà dei circa 130 posti di lavoro persi con la chiusura della divisione Cartiera?».

Una preoccupazione che ha spinto questi lavoratori a chiedere al più preso la convocazione di un Consiglio Comunale aperto alla cittadinanza per sapere anche se il Fondo di solidarietà costituito dal Comune verrà utilizzato per i lavoratori Pigna. «Per ora la minoranza ha presentato la richiesta per un consiglio comunale pubblico, ma vorremmo una data entro gennaio» spiega Roberto Fugazzi della Rete Operaia Valseriana che insieme a Rifondazione comunista, al Presidio Frattini, al Comitato Lavoratori Pigna ha promosso la campagna nazionale a sostegno dei lavoratori “Arancia Metalmeccanica” che, nelle giornate di sabato e domenica, è riuscita a vendere nella nostra provincia circa una tonnellata di arance.
fonte ecodibergamo.it
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi