Lunedì 20 Gennaio 2020 - Ultimo aggiornamento 11:29
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
ROSARNO: MANIFESTAZIONE A PARIGI DAVANTI AMBASCIATA ITALIANA


PARIGI, 14 GEN - Alcune decine di manifestanti hanno manifestato oggi pomeriggio davanti all'ambasciata italiana di Parigi, rispondendo all'appello di movimenti e collettivi antirazzisti francesi, dopo i fatti di Rosarno. Una delegazione di tre manifestanti è stata ricevuta dall'ambasciatore, Giovanni Caracciolo di Vietri, con il quale c'è stato un colloquio.
Le circa sessanta persone riunite sono state deviate dalla polizia e hanno dovuto rinunciare a manifestare a rue de Varenne, dove accanto all'ambasciata sorge anche la sede del governo francese (palazzo Matignon), ripiegando sul vicino Boulevard Raspail.
Al grido di 'Francia, Italia, basta col razzismò, i manifestanti - in gran parte persone di mezza età e francesi - hanno concluso poco più tardi la dimostrazione pacificamente. Tre di loro, rappresentanti di un'organizzazione di maghrebini in Francia hanno potuto consegnare un documento all'ambasciatore, denunciando al rappresentante diplomatico italiano «il clima di crescente intolleranza che si respira in Italia nei confronti degli immigrati». I manifestanti hanno puntato il dito in particolare contro «la presenza nel governo di rappresentanti della Lega Nord» e di «alcune loro dichiarazioni dal contenuto xenofobo».
L'ambasciatore - secondo quanto riferito da una fonte presente al colloquio - ha detto ai manifestanti che quanto accaduto a Rosarno è una cosa gravissima, spiacevolissima ma che non c'è stata nessuna posizione ufficiale del governo italiano che possa essere intesa neppure minimamente in termini xenofobi e razzisti e che quanto è accaduto è il risultato di una situazione locale dove sono presenti anche criminalità organizzata e molta clandestinità. Caracciolo di Vietri ha invitato i suoi interlocutori a tornarlo a trovare per dibattere eventualmente di temi legati all'immigrazione in Italia.(ANSA).
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi