Martedì 16 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 21:17
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, protesta dei rifugiati eritrei sotto le finestre del Comune (assessorato politiche sociali)
Oggi venerdì 17 luglio, a partire dalle dieci e mezza, i rifugiati eritrei della Comunità della Pace di Ponte Mammolo si riuniranno in presidio davanti all’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma, in viale Manzoni 16.

Sessantotto giorni dopo lo sgombero senza preavviso dell’insediamento di Via delle Messi d’Oro, solo 21 persone fra le più vulnerabili hanno ad oggi trovato accoglienza presso la struttura per senza fissa dimora gestita dall’Esercito della Salvezza a San Lorenzo, mentre decine di persone sono ancora costrette a vivere in strada senza che sia stata trovata una soluzione alloggiativa adeguata.

La Lettera aperta scritta a metà giugno dai rifugiati ed indirizzata al Sindaco, al Prefetto e all’Assessora alle Politiche sociali e abitative del comune di Roma, per chiedere un trattamento umano e una soluzione abitativa autonoma e la soluzione dei problemi legati al rinnovo dei permessi di soggiorno, "è rimasta senza risposta - si legge in un comunicato a firma dei Rifugiati eritrei della Comunità della Pace - così come senza risposta sono rimaste le richieste di incontro avanzate dalla Comunità della Pace all’Assessora Francesca Danese il 30 giugno ed il 9 luglio. Dal 15 giugno nessun incontro ha avuto luogo fra l’Assessora e i rappresentanti dei rifugiati".

Da qui la decisione di promuovere per Venerdì 17 luglio un presidio all’Assessorato, per protestare contro il prolungato silenzio da parte dell’Amministrazione comunale e chiedere una riunione immediata con l’Assessora al fine di ottenere risposte e soluzioni concrete ed adeguate.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi