Lunedì 24 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento 16:17
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Reggio Calabria, sono più di duemila i migranti costretti a vivere in una baraccopoli priva di ogni forma di igiene
Sono circa 3000 i migranti attualmente stanziati nell'area della 'baraccopoli' di San Ferdinando (RC). Tra questi circa 600 sono ospitati nella tendopoli allestita grazie all'impegno della prefettura di Reggio Calabria, gli altri in alloggi di fortuna come baracche prive di ogni forma di igiene o altri servizi.

Il dato e' emerso nei giorni scorsi, a Reggio Calabria, nel corso della presentazione di un corso di alta formazione in Diritto dell'immigrazione supportato dalla fondazione 'Antonino Scopelliti' e dall'ordine degli avvocati reggini. A descrivere lo stato dell'arte il responsabile scientifico del corso, Giacomo Francesco Saccomanno, in questa esperienza dedicata ad avvocati e funzionari pubblici delle prefetture o delle questure sul delicato tema del diritto dell'immigrazione.

"Il problema dell'immigrazione e' molto serio - ha dichiarato Saccomanno - perche' non e' stato programmato nei percorsi che dovrebbero fare tutti i soggetti che sono interessati. Ecco quindi che e' importante conoscere bene la materia per potare a dei risultati concreti. La normativa non e' precisa quindi lascia molta discrezionalita'. Ci sono delle sacche non regolamentate. Finora - ha concluso - non si e' passati alla fase dell'inserimento e integrazione effettiva".
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi