Mercoledì 20 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento 19:20
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
11:42 - SALUTE: CENSIS, RISCHIO BOOM DOMANDA PRESTAZIONI SANITARIE PUBBLICHE

(ASCA) - Roma, 21 dic - Nell'ultimo anno il 35% degli italiani si e' rivolto alle strutture sanitarie pubbliche, accettando liste di attesa piu' lunghe, per ottenere prestazioni (analisi, visite mediche, cure) che in altri tempi avrebbero acquistato direttamente da strutture private, pagando di tasca propria. La percentuale sale al 40% tra gli anziani, al 41% tra i residenti nelle regioni del Centro, ad oltre il 47% tra i soggetti meno istruiti, senza titolo di studio o con la sola licenza elementare. Questi dati sono un'anticipazione dei risultati del Monitor del Forum per la Ricerca Biomedica e del Censis - che tradizionalmente offre un quadro del rapporto degli italiani con i diversi aspetti della salute e del Servizio sanitario nazionale - che verra' presentato nei prossimi mesi.

Gli effetti della crisi economica sul rapporto degli italiani con la spesa per la salute si sono dunque manifestati nella tendenza a ricorrere piu' che nel passato alla sanita' pubblica, accettando maggiori disagi e tempi piu' lunghi, per contenere la spesa privata. E si e' accentuato anche il ricorso a una strategia del rinvio delle prestazioni sanitarie meno urgenti.

res-rus/cam/rob

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi