Martedì 18 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento 16:26
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


L'Unione Inquilini il 27 ottobre al "No Monti Day". Contro il governo Monti e le politiche neoliberiste
"65 mila sfratti solo nel 2011, di cui il 90% per morosità, 220 mila nuovi sfratti previsti nei prossimi 3 anni, 650 mila domande per casa popolare inevase, 400.000 famiglie con redditi bassi cui è stato negato il fondo di sostegno per l’affitto: le politiche antipolari del governo Monti colpiscono duramente il diritto alla casa. 'Chi perde il lavoro, perde la casa': c’è una connessione tra la condizione del lavoro e la questione della casa. Il diritto all’alloggio è negato a una intera generazione, quella della precarietà, ed è messo in discussione anche per fasce crescenti di lavoro dipendente. Il governo Monti, con le sue politiche aggrava la situazione e penalizza i ceti popolari: invece di un intervento urgente per aumentare l’offerta di alloggi a canone sociale, avvia una ulteriore enorme dismissione di immobili pubblici, favorendo la speculazione e la finanziarizzazione. Il 27 ottobre saremo al No Monti day perché senza il rilancio di un forte movimento antiliberista siamo tutti più deboli. Per questo le lotte vanno connesse tra di loro: diritto al lavoro, diritto alla casa, salvaguardia del territorio, beni comuni sono capitoli di una stessa piattaforma da costruire per l’alternativa di società. Roma, 22 ottobre 2012". Walter De Cesaris e Vincenzo Simoni
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi