Lunedì 17 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento 11:14
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, a Tor Sapienza sfrattati e senza casa occupano chiesa di San Cirillo
E' accaduto ieri nella terza giornata dello Tsunami Tour dell’abitare che ha visto otto immobili "occupati" dai movimenti, uno tuttavia è particolare rispetto agli altri. Si tratta della la chiesa di San Cirillo in via Balestrini. Un immobile a Tor Sapienza che ospitava prima i sacerdoti francesi del Sacro Cuore oramai però abbandonata da un anno.

A entrare nello stabile è stata la Ram che sta per 'Resistenza abitativa metropolitana’, da un paio di anni a Roma lotta per il diritto alla casa. All'interno dello stabile ci sono ancora luce e acqua, dei materassi e anche altre tracce lasciate da chi è stato già lì per ripararsi.

Tra gli inquilini nuovi della chiesa, molti abitavano nel medesimo quartiere in case in affitto ma, perdendo il lavoro, hanno poi perso anche la casa. Marco era un fabbro fino a un anno fa. “Poi l'officina non aveva più lavoro. Io ho pagato l'affitto finché ho potuto ma poi è arrivato lo sfratto e sono andato a dormire per strada”.

Carlo, barba e capelli bianchi, ha perduto il lavoro da 1000 euro, ma come qeusto anche lavoretti da 600-700 e così la rata del mutuo che aveva acceso è diventata troppo alta d apagare. Parla Omero, uno dei fondatori della Ram: “Dal Vaticano non ci aspettiamo niente ma Papa Francesco ha detto 'Apriamo le porte ai bisognosì’. Ecco i bisognosi sono arrivati e si sono aperti da soli le porte”.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi