Sabato 07 Dicembre 2019 - Ultimo aggiornamento 23:51
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Roma, Centocelle: rifugiati politici in via Tor de' Schiavi occupano palazzo Acea
"Richiedenti asilo e rifugiati politici, uomini, donne e bambini senza una casa da ieri sera hanno occupato un vecchio stabile in disuso da anni dell'Acea a Centocelle via Tor de Schiavi. La prima notte è trascorsa serena, il tempo è buono ma molto umido", a darne notizia è stato Massimo Pasquini, dell'Unione inquilini di Roma, due giorni fa.

"L'Unione Inquilini di Roma - dichiara Massimo Pasquini, Unione Inquilini roma - esprime sostegno e solidarietà alle famiglie che ripropongono il tema della vasta precarietà abitativa a Roma e la presenza di innumerevoli immobili pubblici o sotto il controllo pubblico - aggiunge - per affrontare il tema della precarietà abitativa in maniera strutturale, dal recupero e dal riutilizzo di questi immobili si deve partire. L'Unione Inquilini da oggi e nei prossimi giorni darà il massimo del sostegno alla occupazione effettuata da richiedenti asilo e rifugiati politici. A Roma è urgente il blocco degli sfratti e che la graduatoria di coloro che hanno fatto il bando sia pubblicata. Il Comune dia il via ad un vero piano casa fondato sul recupero dell'esistente per realizzare in cinque anni almeno 2000 appartamenti l'anno. Sindaco Marino se ci sei batti un colpo". L'unione inquilini fa sapere, in merito all'occupazione, che "servono urgentemente coperte, materassi, reti, materiali per pulire, e soprattutto la massima solidarietà".

"In occasione delle recenti stragi di immigrati a Lampedusa - dichiara paolo Ferrero, segretario Nazionale Rifondazione Comunista - il governo ha espresso molte parole ma nessun fatto. I profughi ed i richiedenti asilo che sono in Italia dopo essere sfuggiti alle guerre continuano ad essere abbandonati a loro stessi. Per questo ieri sera un gruppo di profughi e richiedenti asilo ha occupato a Roma uno stabile dell'Acea, vuoto da anni. Sono presenti compagni e compagne di Rifondazione - che appoggia l'occupazione - tra cui il segretario provinciale Prc Fabio Alberti. Di fronte ad un governo impegnato solo a stabilizzare se stesso, disinteressato a risolvere i problemi del paese, noi facciamo politica al fine di risolvere i problemi".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi