Domenica 25 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 12:54
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Mutui, in 6 mesi accolte solo il 5% delle domande. Il 14% degli avvantaggiati, quadri o professionisti
Ottenere un mutuo è una delle grandi difficoltà di questo periodo di crisi, ma soprattutto viene concesso, ma più facilmente solo a certe categorie professionali.

Mutui.it, in collaborazione con Facile.it, ha fatto un'analisi sulle richieste di finanziamento e i mutui erogati tra ottobre del 2012 e marzo del 2013: ha evidenziato come poco più del 5% delle domande presentate doventerà un mutuo casa.

Le cateogrie più avvantaggiate sono gli assunti come quadri o funzionari: tra di loro siamo al 14%; a seguirli ci sono gli insegnanti, con il 10,7% di richieste accolte.
Sopra la media anche i medici, con il 7,6%, i pensionati (7%) e i dirigenti (6,6%).
In perfetta media nazionale risultnao poi le categorie che invece raccolgono il numero maggiore di preventivi: impiegati e liberi professionisti si attestano attorno il 5%. Sotto la media compaiono gli operai e gli appartenenti alle forze armate, con il 3,5% e il 4,4%.

"Non tutti gli italiani, di fronte alla crisi, dispongono degli stessi strumenti per affrontare questa congiuntura economica - spiega Lorenzo Bacca, responsabile business unit mutui dell'azienda - ed è chiaro che alcune categorie professionali possano con piu' agio gestire la richiesta di mutuo. Desta stupore, tuttavia, che la figura dell'insegnante risulti tra le piu' facilitate ad ottenere il finanziamento. Evidentemente, piu' che gli stipendi bassi, a loro favore giocano i contratti statali e, per le banche, piu' sicuri".

Tra i professioni ai quali vengono erogati gli importi piu' elevati ci sono i dirigenti con 140.000 euro, seguiti dai liberi professionisti (131.000 euro) e, di nuovo, gli insegnanti (129.000 euro). Operai e pensionati si trovano, di contro, in fondo alla classifica: i primi per limiti di eta', i secondi per disponibilita' economica e stipendi medi, si 'accontentano' di cifre minime (rispettivamente 108.000 e 100.000 euro).

Per quanto riguarda la percentuale finanziata attraverso il mutuo sul valore totale dell'immobile, le categorie con più difficoltà ad ottenere il finanziamento risultano quelle con la necessità di una percentuale maggiore. I membri delle Forze Armate chiedono e ottengono, mediamente, il 63% del valore della casa acquistata; li seguono, a stretto giro, gli operai, con il 61%, e gli impiegati (58%). In coda nelle percentuali richieste ed ottenute - perche' categorie professionali che dispongono di maggiore liquidita' - sono i medici (33%), i pensionati (34%) e i dirigenti (38%).

Poche le sorprese anc eper lìetà: i pensionati sono i piu' anziani quando richiedono il finanziamento, eppure tra loro la duratadel mutuo e' pari a soli 16 anni. In media hanno 58 anni; i piu' giovani, di contro, sono gli operai e gli appartenenti alle Forze Armate, con 36 anni. Gli operai sono la categoria professionale che si contraddistingue per la durata media piu' alta, per loro servono 28 anni per rimborsare l'acquisto della casa del tutto.

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi