Sabato 20 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 16:25
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Casa, calano del 4,6% i prezzi delle case
Evidenti le difficoltà per la vendita delle case e i prezzi scendono ancora.

Sono le stime preliminari a mostrare che nel quarto trimestre del l’indice dei prezzi delle case acquistate dalle famiglie per fini abitativi o per investimento registra un calo dell’1,5% rispetto al trimestre precedente e un calo del 4,6% nei confronti dello stesso periodo dello scorso anno.

Secondo le annotazioni dell'Istat, si tratta del quinto calo congiunturale consecutivo a partire dalla fine del 2011, la diminuzione in termini tendenziali invece è la più marcata rispetto alle quattro registrate nel corso del 2012.

Secondo l'Istituto di statistica le abitazioni usate sono qjuelle che ne risentono di più: l’indice dei prezzi delle abitazioni nuove è calato infatti dello 0,3% su base congiunturale. Ha segnato un aumento dello 0,8% in confronto con lo stesso trimestre del 2011.
Quello dei prezzi delle abitazioni esistenti è invece è diminuito del 2,2% rispetto al trimestre trascorso e del 6,9% su base annua.

E' la terza volta di seguito che i prezzi delle case nuove registrano un rallentamento dei tassi di crescita rispetto allo stesso periodo del 2012. I prezzi delle abitazioni esistenti, su base annua, presentano diminuzioni sempre più rilevanti a partire dal quarto trimestre del 2011.

Nella media del 2012 i prezzi delle abitazioni scendono del 2,7% in confronto al 2011 (quando la variazione annuale era stata pari a +0,8%), sintesi di un aumento del 2,1% dei prezzi delle abitazioni nuove (+2,7% nel 2011) e di una diminuzione del 4,7% dei prezzi di quelle esistenti (dopo il -0,2% del 2011).

Il calo continuativo dei prezzi di acquisto per le case è collegato, secondo quanto è rilevato dalla stima preliminare Istat, al tonfo sofferto dalle compravendite di case nel 2012. Nell'anno passato infatti si registra, in media, una flessione dell'indice complessivo del 2,7% rispetto al 2011. Abbiamo variazioni dei prezzi delle abitazioni nuove ed esistenti pari a +2,1% e -4,7%.

"Questo calo dei prezzi - nota l'Istat - si inserisce in un contesto di forte flessione del numero di abitazioni compravendute che, nel 2012, hanno registrato, secondo i dati rilasciati dall'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate, una diminuzione pari a -25,8%".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi