Sabato 23 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento 15:04
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi


Service Tax. Letta parla di "manovra di equità". Pasquini: "E' un Piano sfratti, non un Piano casa!"
Ne abbiamo parlato ieri e lo ribadiamo anche oggi, grande beffa del governo verso i più deboli per il diritto alla casa.
Il governo ha tolto l'Imu nel 2103 per la prima casa e ha sostituito Imu complessivo del 2014 con la Service Tax. In soldoni i comuni dovranno recuperare i 10/12 miliardi dell'entrata Imu. Ed è proprio la Service Tax a contenere Imu e tassa della spazzatura facendo pagare i soldi ai resdienti.

"Il giudizio è drasticamente negativo - dichiara Walter De Cesaris, Segretario Nazionale dell'Unione Inquilini - Il punto di fondo è che più di un raddoppio di tasse è un trasferimento di tasse dai più ricchi a i più poveri. Gli inquilini pagheranno una parte di tasse in più che prima pagavano i proprietari. Un aggravio in più che si aggiunge alla situazione degli sfratti per morosità".

Uscendo sulla tassazione sugli immobili e diluendo questa tassa chiamandola Service Tax tolgono l'Imu alle fasce più ricche, all'invenduto dei costruttori.  

"Si riverserà infatti sugli inquilini una spesa di almeno mille euro in più di spesa - continua De Cesaris. - Un provvedimento a favore della rendita immobiliare che invece di rilanciare l’affitto sociale aggrava la situazione con la foglia di fico di 40 milioni di euro a favore del fondo sociale degli affitti. Un lenitivo che non vuol dire nulla e che rispecchia l’idea dello stato caritatevole. In realtà è un provvedimento che mira all’inquilino.. Ed è particolarmente rivoltante. Questa è la sostanza del provvedimento che invece viene presentato come un intervento sociale sul piano casa. Un intervento che penalizza la parte più debole della società"

Intervista a Massimo Pasquini, Unione Inquilini Roma

Cosa provocherà di fatto la Service Tax? e soprattutto, quali saranno le reazioni degli inquilini? 

Gli inquilini saranno gli sfavoriti. Non possiamo evitare di dire che invece bisognava applicare la tassa all'invenduto per permettere un abbassamento di prezzi. Invece così viene favorita la speculazione. 

E' stato proprio Letta a parlare, invece , di una manovra di equità...
Sì, dobbiamo invece considerare ogni anno abbiamo 60.000 sentenze di sfratto e che oggi gli inquilini non posso pagare un euro in più. nonavranno soldi per la service Tax, questo mi permette di dire che Più che un "Piano Casa" sembra dunque un "Piano sfratti".

Qual è oggi la risposta dell'Unione Inquilini? Quali misure si sarebbero dovute prendere?
Intanto noi siamo a favore di una forte tassazione sullo sfitto. anche a raddoppiare l'Imu in questo caso. Avremmo visto bene la lotta ai canoni neri, così come un piano straordinario per recuperare 700.000 case popolari nei prossimi cinque annni. In più saremmo d'accordo a trasformare gli sfratti in corso in nuovi contratti attraverso l'abbattimento del 50% degli affitti in essere i proprietari con imposta dell'1% e l'azzeramento di tasse. Favoriamo anche tasse sull'invenduto e immobili del vaticano.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi