Sabato 23 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento 15:04
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Sanità, dal primo gennaio 2019 via il superticket dall'Emilia Romagna
Dal primo gennaio 2019 la regione Emilia Romagna abroga il superticket per tutti i cittadini con reddito da zero a 100 mila euro. Una misura che avrà effetto su 1 milione e 200 mila persone. "Pensiamo che il diritto a non pagare il superticket debba essere un diritto di tutti i cittadini su tutto il territorio nazionale”, dice Tonino Aceti Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva, commenta il provvedimento preso dall’Emilia Romagna.

Intervistato a margine della presentazione del Pit Salute, Aceti sottolinea la necessità che si intervenga a livello nazionale per estendere questa misura a tutta Italia. Il provvedimento dell’Emilia Romagna, dice Aceti, “implica per il Governo un’assunzione di responsabilità. Il Governo deve dare prova di contrastare le disuguaglianze garantendo l’esenzione al pagamento del superticket in tutte le regioni con una misura specifica in legge di bilancio”.
Quello del superticket da 10 euro a ricetta per le prestazioni specialistiche (e di 2 euro a confezione per i farmaci) è una delle tante voci di spesa che pesano sui cittadini. E a 40 anni dalla istituzione del Servizio Sanitario Nazionale, l’esigenza di difendere il Servizio e di garantire a tutti i cittadini pari diritti va ribadita con forza. Perché il Servizio sanitario è “equo, universale e solidale”, spiega Aceti, che traccia anche un bilancio della sanità in Italia.
Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi