Sabato 06 Giugno 2020 - Ultimo aggiornamento 19:03
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Emergenza Coronavirus, la sanità ordinaria si blocca per quattro mesi. I numeri della Cattolica di Roma
"Almeno un milione di ricoveri rimandanti per pandemia in quattro mesi, tra cui oltre mezzo milione per interventi chirurgici non urgenti, che vanno dalla protesi d'anca all'ernia del disco, passando per la chirurgia dermatologica". Con "pesanti ricadute sulle liste d'attesa per tutto il 2020 e oltre". A spiegarlo è Americo Cicchetti, direttore dell'Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell'Università Cattolica di Roma. Il periodo considerato è quello da marzo a giugno. 

Tutte le attività che gli ospedali fanno in maniera programmata in questi mesi sono spostate al 100%, sia per conguagliare risorse nei reparti Covid che per proteggere pazienti e sanitari con il distanziamento sociale necessario ad arginare la diffusione del virus.

"Dopo giugno si spera un ritorno progressivo alla normalità a livello di organizzazione sanitaria, ma anche quella sarà una fase lunga e difficile. Questo significa - conclude Cicchetti - che nei mesi successivi alla fine della pandemia avremo una grande pressione sull'attività ospedaliera, che vedrà come minimo raddoppiare o triplicare i tempi delle liste d'attesa. E la coda in termini organizzativi si protrarrà per tutto il 2020 e anche oltre".

Dona il tuo 5x1000 a controlacrisi