Martedì 25 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento 00:35
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
I No Triv a Calenda: «Basta trivelle nei nostri mari»
Una mozione parlamentare volta a evitare «che nelle acque territoriali vi siano nuove trivellazioni petrolifere». L’iniziativa, nata da una proposta del coordinamento nazionale No Triv in collaborazione con Associazione A Sud e Green Italia, è stata presentata alla Camera e sottoscritta da parlamentari di vari schieramenti, che la faranno propria e la porteranno in discussione in aula: Sinistra Italiana, Alternativa Libera, Articolo 1 – Mdp, Possibile, Movimento 5 Stelle e da una frangia del Pd. Chiede la modifica del «Disciplinare tipo per il rilascio e...
G7. Una brutta giornata per il clima e per la pace
La mancata firma statunitense al G7 energia sul l’impegno a realizzare l’Accordo di Parigi sul clima, che invece rimane forte e deciso per gli altri membri e per la Ue, conferma la linea negazionista dell’amministrazione Trump. Del resto, la linea sull’energia sancita dal documento « America First » è chiara: share oil e shale gas americano prima di...

"La disuguaglianza fa male (anche) all’ambiente". Intervento di Luca Aterini
Un’elevata disuguaglianza di reddito danneggia la sostenibilità dello sviluppo in tutti le possibili combinazioni immaginabili. Dal punto di vista sociale, incrinando la coesione di una comunità; da quello di vista economico, in quanto è nelle fasce meno abbienti – e non in quelle più ricche – che si manifesta la maggiore propensione al consumo;...

L'uomo ucciso nel delta del Po è un attivista di Legambiente
E’ grandissima la commozione in Legambiente per quello che è accaduto nel delta del Po, dove un assassino in fuga, probabilmente Igor Vaclavic “il russo” che aveva ammazzato il barista Davide Fabbri a Budrio, ha sparato addosso a due persone che stavano facendo vigilanza ambientale nel Delta del Po, uccidendo un noto attivista del Cigno Verde. Come spiega Giacinto De... di REDAZIONE

"Valutazione di Impatto Ambientale, Il Governo gioca a fare l'asso pigliatutto". Intervento di Enzo Di Salvatore
Entro il prossimo 16 maggio, l’Italia dovrà dare attuazione alla direttiva europea 2014/52/UE recante una nuova disciplina della «valutazione di impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati». In proposito è già intervenuto il Parlamento (legge n. 114 del 2015), il quale ha delegato il Governo ad adottare un decreto legislativo di attuazione... di ENZO DI SALVATORE

Perché No Tap né qui né altrove
La Commissione europea dal 2011 a oggi si è impelagata in un negoziato con il Turkmenistan per convincere il governo (autoritario) a vendere sul mercato europeo il proprio gas attraverso il Corridoio Sud. Il negoziato è naufragato, e il Turkmenistan ha iniziato la costruzione di un altro gasdotto che guarda verso est, il TAPI. Senza […] È fine febbraio, siamo a Baku,...

Allarme degli ambientalisti: «La tutela dei parchi è a rischio»
Ecologia. A Montecitorio, in un’aula deserta, è cominciata ieri la discussione sulla riforma della legge 394/91 sui parchi e le aree protette. Con accenti diversi, tra poche luci e molte ombre, quasi tutte le associazioni lanciano un grido di allarme: “Si tratta di una legge che rischia di portare l’Italia indietro di 40 anni e passerà alla storia come la... di LUCA FAZIO

Punta Penna, tutti sono chiamati alla responsabilità. Cosa farà l’Amministrazione?
La cronaca cittadina (Vasto, ndr) ci ripropone il progetto di un cementificio, “Impianto di produzione di leganti idraulici (cemento), nella zona industriale di Punta Penna, praticamente di fronte ad uno degli ingressi ed un casotto della Riserva di Punta Aderci. Questo progetto si bloccò 5 anni fa, nel periodo in cui la mobilitazione cittadina e politica contestò anche altri... di SINISTRA ANTICAPITALISTA ABRUZZO PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA DI VASTO

Francia, blitz degli ambientalisti contro la Total, accusata di mettere in pericolo la barriera corallina dell'Amazzonia (il video della denuncia)
Stamattina blitz degli attivisti di Greenpeace France davanti alla sede centrale della multinazionale petrolifera Total, a Parigi – La Défense, dove è stata simulata una marea nera di 200 m2 per denunciare «I rischi insensati che i petrolieri faranno correre alla barriera corallina dell’Amazzonia se tenteranno di portare avanti questi progetti di sfruttamento... di REDAZIONE

Legge sui parchi, secondo la Lav il testo è pessimo. La prossima settimana il voto alla Camera dei deputati
"Un testo pessimo, che dopo 26 anni rappresenta il primo concreto passo per demolire le aree protette, nelle quali l'ambiente e gli animali vengono ridotti al ruolo di strumenti funzionali alla produzione di introiti economici, un vero e proprio svilimento istituzionale delle zone piu' pregiate del nostro Paese". Cosi' la Lav alla notizia che la prossima settimana sara' esaminata e votata alla... di REDAZIONE

Inizio Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. Fine