Lunedì 21 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:13
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
"Cop24, il presidente polacco apre i lavori e dichiara che non rinuncer\u00e0 mai al carbone. " Cop24, il presidente polacco apre i lavori e dichiara che non rinuncerà mai al carbone.
La prima giornata della Cop24, ieri a Katowice, parte in modo paradossale. Il presidente polacco Andrzej Duda, nonostante i ripetuti richiami alla decarbonizzazione del pianeta, ha dichiarato che il suo Paese "non può rinunciare al carbone", una materia prima "strategica" che garantisce "la sovranità energetica" dei polacchi. Varsavia conta ancora sul carbone per l'80% del suo fabbisogno energetico, e prevede di arrivare al 50% entro il 2030. E tutto questo in una conferenza stampa congiunta con il segretario dell'Onu Antonio Guterres.Duda ha ricordato che la Polonia ha...
Geotermia, un altro punto di vista rispetto a quello classico ambientalista. "La nocività c'è. Non si può far finta di niente"
Sabato 1 Dicembre si è tenuta, a Volterra (PI) una manifestazione in difesa della geotermia con la partecipazione di cgil cisl uil, sindaci e istituzioni locali, regionali e nazionali. Una manifestazione che di sindacale aveva ben poco, tutti insieme appassionatamente da indurre chiunque a dubitare sui reali obiettivi della giornata. Per questo motivo abbiamo provato a sviluppare alcuni...

Al G20 gli Usa riaffermano il defilamento dall'Accordo di Parigi sul Clima. A questo punto la Cop24 di Katowice potrebbe essere una vera e propria incognita
Il mondo alla prova del clima. La lotta ai cambiamenti climatici e la necessità di intervenire per limitare l’aumento della temperatura globale sotto 1,5 gradi Celsius (stabilito a Parigi nel 2015) saranno al centro della prossima Conferenza sul clima organizzata dalle Nazioni Unite e in programma a Katowice, in Polonia, dal 3 al 14 dicembre. In Polonia i rappresentati dei...

Fca, si apre a Torino il confronto sul rinnovo del contratto aziendale. Fiom chiede l'equiparazione
Per gli oltre 80.000 dipendenti italiani di FCA e di CNH (trattori e camion) si è aperta una settimana decisiva. Oggi a T'orino si è aperta la trattativa sul contratto che, com'è noto, è aziendale e non più legato a quello dei metalmeccanici, mentre giovedì azienda e sindacati discuteranno dei dettagli dei nuovi modelli da lanciare nei prossimi anni e... di REDAZIONE

"La diossina fa male. L'allarme dell'Efsa arriva direttamente sui tavoli della Commissione europea" La diossina fa male. L'allarme dell'Efsa arriva direttamente sui tavoli della Commissione europea
Già nelle prossime settimane "la Commissione discuterà con gli stati membri" il nuovo parere dell'Efsa sulle diossine negli alimenti e valuterà le eventuali misure da prendere "compresa la revisione dell'attuale livello massimo di residui". Così un portavoce dell'esecutivo comunitario all'ANSA sui nuovi dati sull'esposizione di diossine negli alimenti, alla luce dei...

"Rifiuti,  per la Cgil le azioni previste nel Protocollo d'Intesa sulla Terra dei fuochi sono insufficienti" Rifiuti, per la Cgil le azioni previste nel Protocollo d'Intesa sulla Terra dei fuochi sono insufficienti
“Le azioni previste dal Protocollo d'Intesa sulla Terra dei Fuochi sono insufficienti. Per rendere giustizia a questo territorio e ai suoi abitanti bisogna adottare subito, coinvolgendo parti sociali e associazioni dei cittadini, soluzioni serie e concrete”. È quanto dichiara, in una nota, la Cgil nzionale. Per la Confederazione sono “insoddisfacenti misure, oltretutto... di REDAZIONE

A tutto gas ma non ci serve
Il conflitto sul Tap per l’approvvigionamento del gas ad uso energetico si inquadra nella partita a scacchi in corso tra Usa e Russia per condizionare un ruolo autonomo dell’Europa. Narrazioni. Chiunque può rendersi conto che la narrazione di un’invasione da parte degli immigrati – indicati come minacciosi malfattori da un personaggio come Salvini – non regge... di MARIO AGOSTINELLI

"\"Uscire dall'emergenza dei rifiuti si pu\u00f2. E' questione di scelte politiche ed organizzative e, soprattutto, dalla morsa delle lobby dell'incenerimento\". Il Domenicale di Controlacrisi, a cura di Federico Giusti" "Uscire dall'emergenza dei rifiuti si può. E' questione di scelte politiche ed organizzative e, soprattutto, dalla morsa delle lobby dell'incenerimento". Il Domenicale di Controlacrisi, a cura di Federico Giusti
Lottare oggi contro l'incenerimento non è facile, soprattutto se i fautori del riciclo vengono dipinti come utopisti e sognatori di una civiltà pre industriale.E' inutile nasconderlo, per un'alternativa all'incenerimento servono finanziamenti pubblici e investimenti privati per iniziare l'opera ma senza la volontà politica e la disponibilità di capitali andremo poco... di FEDERICO GIUSTI

Cgil, Cisl e Uil il 25 novembre in piazza contro la violenza sulle donne
I segretari generali di Cgil, Cisl, Uil, Susanna Camusso, Anna Maria Furlan e Carmelo Barbagallo hanno inviato una lettera a tutte le strutture dei tre sindacati per spiegare le ragioni e l’importanza della mobilitazione del prossimo 25 novembre contro la violenza sulle donne. Nella lettera i segretari generali ricordano che “la violenza nei confronti delle donne è una...