Martedì 16 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 14:00
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Ambiente, il 23 marzo ancora in piazza: "Il cambiamento climatico è venuto a bussare direttamente alla porta di casa nostra”
Oltre allo sciopero globale per il clima promosso il prossimo 15 marzo dai ragazzi del movimento “Fridays For Future”, anche il 23 marzo 2019 in programma per le vie di Roma una grande Marcia per il Clima e contro le Grandi Opere ed Inutili dalle ore 14:00 alle 19:00. Non serve il governo del cambiamento, serve un cambiamento radicale. #SiamoancoraintempoL’appuntamento è...

Ciclone Idai: molti morti e decine di migliaia di sfollati in Africa australe
La città costiera di Beira, nel centro del Mozambico, e la sua regione sono state le più duramente colpite dal passaggio del ciclone tropicale Idai, subito dopo che il diluvio aveva sommerso il sud del Malawi e l’est dello Zimbabwe nella notte tra giovedi e venerdi scorsi. Non c’è ancora un bilancio delle vitttime, ma dalle foto che arrivano dalle aree colpite il...

ClimateStrike del 15 marzo, alcuni mass media italiani hanno dato prova ancora una volta della loro faziosità. Lettera aperta degli insegnanti: "Il potere - soprattutto quello dell'informazione - va esercitato con responsabilità"
Giuditta Iantaffi e Ilaria Romano, coordinatrici nazionali della Rete Docenti Giornalisti Nell'Erba e delegate Formazione & Educazione, scrivono una lettera aperta ai media italiani a proposito di video e articoli apparsi a seguito del ClimateStrike del 15 marzo. Ecco il testo. 'In qualità di insegnanti ringraziamo sentitamente il Messaggero e gli altri media che hanno ripreso il suo... di REDAZIONE

Ambiente, Cgil in piazza con i giovani nel Fridays For Future
“Per rivendicare il diritto a un futuro su questo Pianeta, il 15 marzo, così come abbiamo fatto finora ogni venerdì con il movimento 'Fridays For Future', saremo in piazza assieme agli studenti di tutto il mondo per la manifestazione ‘Global Strike For Future’. Ribadiremo il nostro impegno a garantire una giustizia climatica, attraverso: la contrattazione a tutti i... di REDAZIONE

Su inquinamento e fogne Italia deferita alla Corte europea di giustizia
La Commissione europea ha deciso nei giorni scorsi di deferire l’Italia alla Corte di giustizia dell’UE in due cause distinte riguardanti la legislazione ambientale. La prima causa riguarda l’inquinamento atmosferico e la mancata protezione dei cittadini dagli effetti del biossido di azoto (NO2). In particolare, la Commissione invita l’Italia a rispettare i valori limite... di REDAZIONE

Glifosato, Tribunale Ue: "C’è diritto di accesso agli studi di tossicità". Stroncata l'omertà di Efsa
C’è un interesse pubblico a conoscere gli studi di tossicità sul glifosato e il modo in cui l’ambiente rischia di essere danneggiato dalla diffusione di questo erbicida. Il Tribunale dell’Unione europea ha annullato le decisioni dell’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, che negano l’accesso agli studi di... di REDAZIONE

"Prendiamoci in mano i destini della Terra e obblighiamo i governi a seguirci". Intervento di Mario Agostinelli e altri
l mondo è attraversato da due crisi globali profondamente correlate, quella ambientale e quella sociale. Esse hanno una radice comune nell'attuale modello di crescita economica: la spoliazione e il saccheggio delle risorse naturali, caratteristici della modalità dominante di produzione e consumo. Una crescita senza limiti e iniqua a spese della biosfera e delle generazioni... di MARIO AGOSTINELLI

Ambientalist, Greta Thunberg eletta donna dell'anno in Svezia
Greta Thunberg è stata eletta nel suo Paese, la Svezia, "donna dell'anno". L'attivista sedicenne che con i suoi scioperi del venerdì ha dato vita al movimento - ormai di dimensioni globali - degli studenti che lottano per salvare il pianeta dalle devastazioni dei cambiamenti climatici, in un sondaggio dell'istituto Inizio, realizzato per conto del quotidano Aftonbladet, in patria ha... di REDAZIONE

Clima, grandi opere e i dinosauri del nostro tempo
I dinosauri di sessanta milioni di anni fa sono stati vittime inconsapevoli di una estinzione di massa. I dinosauri di oggi sono invece responsabili consapevoli, se non dell’estinzione dei loro simili, sicuramente della fine della convivenza così come è stata praticata da almeno diecimila anni. Per decenni gli ambientalisti sono stati accusati – da affaristi, giornalisti... di GUIDO VIALE