Lunedì 27 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:43
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
FERRERO: IN ACCORDI REGIONALI NO AL NUCLEARE COME DISCRIMINANTE
«Rifondazione comunista porrà come condizione per fare gli accordi nelle regioni un pronunciamento chiaro contro l'installazione delle centrali nucleari»: così Paolo Ferrero, segretario del Prc, che aggiunge: «Con la salute dei cittadini non si scherza. Il governo, indifferente alla salute delle persone, interessato solamente ad ingrassare le imprese coinvolte, con fare omertoso non vuole rivelare i siti delle centrali prima delle elezioni regionali. I verdi hanno svelato il giochetto e noi proponiamo ai verdi una cosa chiara: nessun accordo alle regionali se la coalizione non dice un no...
«Ecco le località scelte per il nucleare»
I Verdi rivelano i siti in cui si vorrebbero costruire le nuove centrali nucleari in Italia, due sono nel Lazio a pochi chilometri da Roma: Montalto di Castro e Borgo Sabotino. Le altre localizzazioni, che sarebbero state individuate in uno studio inviato dall'Enel al governo, sono: Garigliano (Caserta), Trino Vercellese (Vercelli ), Caorso (Piacenza), Oristano, Palma (Agrigento ) e Monfalcone...

Copenaghen, comincia il negoziato sull'ambiente.i Barroso: «L'accordo è possibile, ma non un trattato»
Per il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso a Copenaghen un accordo è possibile, ma è impensabile puntare a un trattato sul clima.«Credo che non ci sarà un trattato a Copenaghen, non è possibile, non è stato preparato, ci sono alcuni partner che non sono pronti», ha dichiarato Barroso in un'intervista in onda sulla tv francese Canal +. L'obiettivo che ritiene realisticamente...

Temperatura Italia, allarme Cnr "Più 1,3 gradi in un secolo"
QUANTI indizi convergenti ci vogliono per costruire una certezza? Per quante volte il record del caldo deve essere battuto prima di bloccare le emissioni che stanno squassando l'equilibrio dell'atmosfera? Sono le domande inevitabili dopo aver letto l'ultima analisi del Cnr di Bologna, una ricognizione su due secoli di storia della meteorologia in Italia, cioè su un periodo abbastanza lungo da...

A Copenaghen il vertice sul clima. La svolta Usa: gas serra pericolosi
Copenaghen, 7 dic. (Adnkronos/Ign) - L'Agenzia americana per la protezione dell'Ambiente (Epa) ha dichiarato che i gas serra sono "pericolosi per la salute umana", aprendo la strada a una regolamentazione delle emissioni inquinanti anche senza il parere del Congresso. L'annuncio a Washington della responsabile dell'agenzia governativa, Lisa Jackson, è giunto nel giorno in cui si è aperto il...

"Clima, la sfida di Copenaghen Al via il vertice" Clima, la sfida di Copenaghen Al via il vertice
Anno 2009. Il pianeta Terra è a rischio autodistruzione a causa dell'inquinamento atmosferico e del conseguente aumento della temperatura. Nei capannoni di un centro congressi alla periferia di Copenhagen i rappresentanti politici di tutto il pianeta si incontrano per cercare di concordare una riduzione delle emissioni di gas serra, mentre le telecamere rimbalzano le immagini del summit ai...

Copenhagen al via. Ci sarà anche Obama
di Marina Forti (ilManifesto.it) L'ultimo colpo di scena è quello annunciato venerdì sera dalla casa Bianca: il presidente degli Stati uniti Barack Obama parteciperà andrà il 18 dicembre a Copenhagen per partecipare al vertice dell'Onu sul clima, insieme a un centinaio di altri capi di stato e di governo. La partecipazione di Obama è senza dubbio un segnale positivo per la conferenza che comincia...

clima: greenpeace ai leader, basta chiacchiere ora agite
Copenhagen e' il luogo in cui i leader del mondo "possono onorare le loro promesse di evitare un catastrofico cambiamento del clima". Lo afferma Kumi Naidoo, direttore di Greenpeace International all'apertura del summit sul Clima. "La questione chiave adesso e' se i leader del mondo vorranno trasformare la crisi del clima globale in un'opportunita' per le generazioni presenti e future - aggiunge...

Rinnovabili ed efficienza Così l'Italia ce la può fare
ROMA - L'Italia ce la può fare. Può raggiungere l'obiettivo indicato dai climatologi per evitare la catastrofe: tagliare le emissioni serra del 70 per cento entro il 2050 rispetto ai livelli del 1990. E può raggiungerlo senza il nucleare. Come? Lo descrive lo scenario Energy [R]evolution Italia preparato da Greenpeace con il supporto tecnico dell'Istituto di Termodinamica del Centro Aerospaziale...

AMBIENTE: ANHOLT, L'ITALIA PEGGIO DEL MESSICO
(IRIS) - ROMA, 3 DIC - L'Italia come il Messico? Anzi, peggio, sul piano della tutela ambientale. Cosi' Simon Anholt, autore e ricercatore, consigliere di numerosi governi, intervenuto al ''Nobels Colloquia'' di Trieste.''L'immagine dell'Italia nel mondo perde posizioni, oggi non e' piu' tanto buona, non e' piu' di moda anche perche' la morale e i gusti della gente cambiano'', ha detto,...