Domenica 18 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento 12:48
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
"Consumo del suolo, per la Flai-Cgil i dati Ispra sono drammatici: \"Occorrono norme urgenti. Ormai stiamo consumando le aree protette\"" Consumo del suolo, per la Flai-Cgil i dati Ispra sono drammatici: "Occorrono norme urgenti. Ormai stiamo consumando le aree protette"
L’ultimo rapporto Ispra, presentato alla Camera dei deputati, ribadisce per l’ennesimo anno consecutivo la tendenza del nostro Paese a consumare se stesso, a cementificare il proprio suolo, impermeabilizzandolo e rendendolo indisponibile a qualsiasi intervento futuro. Per la Flai-Cgil (il sindacato che si occupa di agricoltura), i dati presentati, oltre a sottolineare l’avvio di una stagione in cui non si consuma più solo il suolo agricolo, ma iniziano ad essere aggrediti anche i territori ricadenti in aree soggette a vincoli paesaggistici, dicono che il nostro...
Dopo 25 anni di lotta 30mila contadini hanno battuto i giganti petroliferi Chevron–Texaco
È arrivata ufficialmente la notizia che la Corte Costituzionale ecuadoriana ha rigettato l’ultimo ricorso della Chevron Corps, gigante petrolifero statutinense che ha sostituito la Texaco nelle attività estrattive del Paese, contro le sentenze (ben 3) che imponevano alla compagnia di riparare ai danni socio-ambientali prodotti dal 1964 nei dintorni della città di Nueva...

Consumo di suolo inarrestabile, Ispra: cantieri in aree vincolate e a rischio dissesto
La crisi economica non ferma il consumo di suolo in Italia che continua ad aumentare anche nel 2017. La superficie naturale si assottiglia di altri 52 km2 negli ultimi 365 giorni. In altre parole, costruiamo ogni due ore un’intera piazza Navona. Tra nuove infrastrutture e cantieri (che da soli coprono più di tremila ettari), si invadono aree protette e a pericolosità...

"L'UE ha deciso: "licenza di uccidere". Fallimento totale del governo italiano"
I primi ministri dei paesi UE hanno trovato un accordo sul contrasto all'immigrazione che di fatto accetta i diktat del gruppo Visegrad che impedirà ogni modifica al Regolamento Dublino, dimostrando quindi la subalternità del governo italiano a Visegrad, appunto, cioè a chi non vuole ospitare nessun rifugiato.L'accordo permette poi a Germania ed Austria di rimpatriare in...

"Morire di \"industria\" anche se non ci lavori. L'impressionante rapporto sulle malattie nei siti produttivi a rischio" Morire di "industria" anche se non ci lavori. L'impressionante rapporto sulle malattie nei siti produttivi a rischio
Chi vive nei siti contaminati da amianto, raffinerie o industrie chimiche e metallurgiche ha un rischio di morte più alto del 4-5% rispetto alla popolazione generale. E questo, in un periodo di 8 anni, si è tradotto in un eccesso di mortalità pari a 11.992 persone, di cui 5.285 per tumori e 3.632 per malattie dell'apparato cardiocircolatorio. E' quanto emerge dai dati...

"Stadio della Roma, Legambiente: \"Interrompere qualsiasi iter autorizzativo\"" Stadio della Roma, Legambiente: "Interrompere qualsiasi iter autorizzativo"
Sullo scandalo politico-imprenditoriale dello Stadio della Roma, Legambiente Lazio, che aveva appena depositato le sue osservazioni sulla Variante Urbanistica per realizzare il nuovo stadio e per l’urbanizzazione a Tor di Valle predisposta dal Comune di Roma, resta in attesa di conoscere gli sviluppi di un’indagine che ha portato a 9 arresti, ma secondo Roberto Scacchi, presidente del... di REDAZIONE

"Energia, come le multinazionali imbrigliano Governi, Stati e popolazioni con il sistema delle citazioni in giudizio. La denuncia di Ttip/Stop Ceta\"" Energia, come le multinazionali imbrigliano Governi, Stati e popolazioni con il sistema delle citazioni in giudizio. La denuncia di Ttip/Stop Ceta"
“Un trattato per domarli e nel buio incatenarli”. La denuncia viene dal rapporto One treaty to rule them all (Un trattato per governarli tutti) curato da curato da Corporate Europe Observatory e Transnational Institute, diffuso nell’ambito della campagna Stop TTIP, che rivela le gravi disfunzioni del Trattato sulla Carta dell’Energia (Energy Charter Treaty – ECT). Si... di REDAZIONE

Ambiente e generali, per Realacci la nomina di Costa il punto non è la repressione delle ecomafie ma le politiche
Non ce ne voglia Gian Luca Galletti, ma la nomina di Sergio Costa a ministro dell’Ambiente appare certamente meno illogica – almeno sulla carta – di quella compiuta nel febbraio di quattro anni fa: per un commercialista senza alcuna esperienza pregressa in materia ambientale (se non il suo passato filonucleare) che se ne va, con il governo a guida M5S-Lega arriva un generale di... di LUCA ATERINI

"L'Europa condanna l'Italia per le acque reflue: multa di 25 milioni pi\u00f9 una penalit\u00e0 per ogni semestre di ritardo" L'Europa condanna l'Italia per le acque reflue: multa di 25 milioni più una penalità per ogni semestre di ritardo
La Corte di giustizia dell’Unione europea ha condannato l’Italia a pagare una multa da 25 milioni di euro, più una penalità di 30 milioni di euro per ogni semestre di ritardo, per non aver applicato in tempo il diritto europeo sulla raccolta e sul trattamento delle acque reflue urbane. L’Italia era già stata condannata nel 2012, quando la Corte aveva... di REDAZIONE

"Plastica su mari e spiagge, per Legambiente quello che ha fatto l'Europa non basta" Plastica su mari e spiagge, per Legambiente quello che ha fatto l'Europa non basta
Su 78 spiagge monitorate, per un totale di oltre 400mila metri quadri, pari a quasi 60 campi di calcio, sono stati trovati una media di 620 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia, spiega l’associazione ambientalista. La plastica si conferma la regina indiscussa tra i materiali più trovati, con un percentuale dell’80%, seguita da vetro/ceramica (7,4%), metallo (3,7%) e... di REDAZIONE