Venerdì 05 Giugno 2020 - Ultimo aggiornamento 13:15
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Alimentazione, la domanda sarà caratterizzata da un livello di reddito sempre più basso. Il pericolo dello junk food
Una forbice che diventerà sempre più ampia, quella fra consumatori con buon potere d’acquisto e coloro che cercheranno frutta e verdura a basso prezzo nel post pandemia. “Una fascia di popolazione perderà inevitabilmente potere d’acquisto – afferma l’economista Gianluca Bagnara – ma continuerà ad acquistare ortofrutta, naturalmente. Questa fascia di consumatori cercherà un prodotto comunque salubre e garantito, con packaging ridotto al minimo, e offerto a basso prezzo. La qualità sarà di conseguenza...
Tra le ricette anti-crisi serve una patrimoniale
Di fronte alle spese da sostenere per la crisi causata dalla pandemia, si riaccende il dibattito sulla patrimoniale. Dagli Usa alla Francia, dalla Spagna all’Italia, un giro del mondo per capire come si può strutturare la misura, quali sono gli ostacoli e i suoi obiettivi, quante entrate potrebbe generare. Così come è avvenuto dopo la grave crisi economica del 2008,...

5 webinar per capire la pandemia e il mondo che verrà
Dal 21 aprile al 4 maggio, Sbilanciamoci! in collaborazione con Attiviamo Energie Positive organizza un ciclo di cinque seminari online per discutere delle cause e delle conseguenze del Covid-19, a partire dai contenuti dell’ebook gratuito “L’epidemia che ferma il mondo”. E in compagnia dei suoi autori. Una serie di incontri online per capire le cause e le conseguenze...

Una Commissione Beveridge per l’Italia
Come per la Gran Bretagna in piena seconda guerra mondiale, anche per l’Italia serve oggi una Commissione Beveridge che vari un ambizioso piano di ricostruzione del paese. Mettendo al centro gli investimenti pubblici, il welfare, la salute, il lavoro, l’ambiente per un nuovo modello di sviluppo equo, sostenibile, di qualità. Nel 1942, durante la seconda guerra mondiale, il... di GIULIO MARCON

L'emergenza Coronavirus diventa sempre più esplosiva negli Usa e mette a nudo le contraddizioni sociali. Schizzano in alto disoccupazione e povertà. I neri colpiti il doppio dei bianchi
Ventidue milioni di americani senza lavoro, trimestrali in profondo rosso, il fondo da 350 miliardi di dollari per i prestiti alle Pmi già bruciato, il petrolio che naufraga verso i minimi degli ultimi 30 anni e migliaia di cittadini che scendono in piazza, anche armati, in vari Stati per protestare contro il lockdown. L'emergenza coronavirus diventa sempre più esplosiva negli Usa,... di REDAZIONE

Il compromesso europeo non è all’altezza della crisi
Appelli per introdurre forme di mutualizzazione del debito sono arrivati da economisti di estrazione diversa, dalla proposta di “eurobond perpetui contro il covid-19” di Giavazzi e Tabellini, al gruppo Euromemo (per un “cambio di paradigma” a partire dalla svolta ecologica). Da Internazionale. “Questa volta è diverso”. Il presidente... di ROBERTA CARLINI

L’eurozona fra il pericolo della dissoluzione e l’occasione di un ripensamento
Altro che cicale contro formiche. La mutualizzazione esiste da tempo, è dovuta al disfunzionamento dei mercati, e ne beneficiano gli stati del Nord. La Bce può essere la linea del Piave. Da Economia e Politica. Premessa Lo shock estremo a cui è sottoposta l’eurozona non solo si inserisce su una congiuntura che non sarebbe stata favorevole nemmeno senza il virus (DG... di MASSIMO AMATO

Editoria, gli editori francesi piegano Google: dovrà pagare se vorrà utilizzare i loro contenuti
Svolta cruciale nell'intensa battaglia in corso da mesi tra Google e gli editori in Francia sul copyright: l'autorità per la concorrenza francese ha stabilito che il gigante del web dovrà negoziare il pagamento di un compenso agli editori per poter condividere i loro contenuti online. Finora il colosso di Mountain View si era rifiutato di applicare la normativa europea sul diritto... di FABRIZIO SALVATORI

Oxfam, mezzo miliardo di persone a rischio di povertà a seguito della Pandemia
Mezzo miliardo di persone a rischio povertà a causa del coronavirus. Lo afferma l'Oxfam, stimando che il 6-8% della popolazione mondiale potrebbe scivolare in povertà in assenza di rapidi aiuti. Se le stime si avverassero si tratterebbe di un passo indietro di dieci anni nella lotta alla povertà e di un passo indietro di 30 anni in alcune aree dell'Africa sub-sahariana.... di FABRIZIO SALVATORI

Vincenzo Comito: Cosa potrebbe cambiare in peggio dopo il coronavirus
Cosa non siamo e cosa non vogliamo. Meglio sarebbe chiarire fin da subito il peggioramento che non vorremmo vedere una volta finita l’epidemia: dalla cementificazione delle grandi opere ad un approfondimento delle diseguaglianze, ad un più ampio digital divide. In queste settimane moltissimi commentatori si ingegnano a prevedere come e perché, dopo l’esperienza del... di VINCENZO COMITO