Domenica 08 Dicembre 2019 - Ultimo aggiornamento 11:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Roberto Romano: Bruxelles e Roma, la sconfitta dalla ragione
La Commissione europea sbatte la porta in faccia all’Italia in nome del rischio di una espansione fiscale restrittiva che, in una congiuntura economica per niente rosea, è un assurdo logico. Il governo Conte non ha una politica economica, quelli precedenti non sono meno colpevoli con i loro deficit postdatati. Nel mentre lo scenario economico internazionale manifesta un rallentamento economico che condizionerà l’attività produttiva, il lavoro, il reddito e conti pubblici, al netto della bolla finanziaria incipiente che potrebbe far saltare ogni previsione...
Inquinamento chimico, l'accusa degli organi europei di controllo: "Le aziende stanno infrangendo le normative"
Un terzo (32%) delle 1.814 sostanze chimiche prodotte in grandi quantità, commercializzate in Europa dal 2010, non sarebbe conforme alle norme Ue volte a proteggere il pubblico e l'ambiente da esposizioni nocive. Le industrie produttrici, è la denuncia dello Environmental European Bureau (Eeb), non hanno fornito dati a norma di regolamento sull'impatto ambientale e sulla salute....

Il 27 novembre appuntamento con la Controfinanziaria 2019
Martedì 27 novembre presentazione della Controfinanziaria 2019: appuntamento alle ore 11.00, presso la Sala Nilde Iotti della Camera dei Deputati, a Palazzo Theodoli in Piazza del Parlamento 19 – Roma Il prossimo martedì 27 novembre a Roma, alle ore 11.00 , presso la Sala Nilde Iotti della Camera dei Deputati, a Palazzo Theodoli in Piazza del Parlamento 19 , si...

Una manovra economica contro i poveri
Invece di sganciare il soggetto in difficoltà dal ricatto lo si rinchiude in un ulteriore trappola che serve solo agli interessi del modello economico di riferimento del governo: il liberismo economico Il Def non interviene su nessuna delle cause che provocano l’aumento delle disuguaglianze: tagli alle politiche sociale, politiche di austerità, lavoro povero ed a bassa... di GIUSEPPE DE MARZO

"La mappa dello sfruttamento minorile. I dati sconvolgenti che arrivano dall'Unicef" La mappa dello sfruttamento minorile. I dati sconvolgenti che arrivano dall'Unicef
La maggioranza dei nuovi schiavi secondo una recente ricerca dell'Unicef (71%), oltre 40 milioni in tutto il mondo, sarebbero donne, ragazze e bambine. A livello europeo, gli unici dati disponibili sono quelli Eurostat che risalgono al triennio 2010-2012 secondo cui il numero delle vittime nei 28 Paesi dell’Unione si è attestato a 30.146, di cui oltre 1.000 minori,... di REDAZIONE

"Crisi, l'Istat certifica il ristagno dei consumi. Le associazioni dei consumatori: \"Si estende l'ombra della povert\u00e0\"" Crisi, l'Istat certifica il ristagno dei consumi. Le associazioni dei consumatori: "Si estende l'ombra della povertà"
Nel secondo trimestre di quest’anno i consumi delle famiglie sono fermi. Segnano solo un più 0,1% rispetto al trimestre precedente, mentre il reddito disponibile aumenta dell’1,3%. L’aumento del reddito disponibile, spiega dunque l’Istat, “non si è trasferito sui consumi, risultati quasi stagnanti in termini congiunturali; ne è derivata una netta... di REDAZIONE

"Studia, che poi rimarrai sottopagato. Il miraggio della conoscenza e la realtà di un'economia che campa sulla speculazione e il profitto bruciando professionalità". Il Domenicale di Controlacrisi, a cura di Federico Giusti
La costante esortazione dei nostri padri (parliamo per la generazione over 50) era di studiare per acquisire quel titolo di studio che avrebbe, ipoteticamente, consentito di trovare un impiego dignitoso e remunerativo.Una vasta letteratura e anche qualche pellicola hanno alimentato il mito della scalata sociale. Ma, dati alla mano, nei cosiddetti 30 anni gloriosi del dopo guerra una certa... di FEDERICO GIUSTI

Il balcone e la prima manovra gialloverde
Sforare i rigidi parametri dell’austerity di Bruxelles è ciò che più convince della manovra annunciata dal governo, che resta in larga parte ancora da scoprire nel dettaglio. La flat tax viola i principi di progressività fiscale, la pace fiscale appare un condono e anche i criteri “reddito di cittadinanza” sembrano una retrocessione al “welfare... di CIRO ESPOSITO

Liberiamo le città dal debito
Sabato 6 ottobre a Napoli – ore 10.30-17.30 – l’Asilo, vico Giuseppe Maffei 4 In questo strano Paese può succedere che un partito che ruba 49 milioni di euro alla ricchezza collettiva ottenga di poterli risarcire in comodissime rate mensili da 50.000 euro, chiudendo la partita in soli 81 anni (partita peraltro truccata, perchè la Lega verserà nelle casse... di MARCO BERSANI