Sabato 25 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento 19:42
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
CRISI: GRECIA; BORSA FA UN TONFO, -5%
ATENE, 12 GEN - La Borsa greca ha fatto oggi un vero e proprio tonfo facendo registrare perdite per il 5% e tornando sotto la soglia simbolica dei 2.200 punti. I titoli del settore bancario hanno segnato una flessione pari all'8%. (ANSAmed).
LAVORO: MAFLOW; MONTAGNOLI, DA PREFETTO IMPEGNO A SOLUZIONE
MILANO, 12 GEN - «Il prefetto di Milano si è impegnato a risolvere in tempi stretti la situazione della Maflow», l'azienda di Trezzano sul Naviglio (Milano) in amministrazione straordinaria dal luglio scorso e con una procedura di vendita già avviata. A darne notizia è uno dei coordinatori nazionali della Cub, Walter Montagnoli, al termine dell'incontro, convocato in Prefettura, per valutare...

CHAVEZ; PUGNO DURO PER CHI SPECULA SULLA CRISI
Non solo idrocarburi, elettricità, hotel di lusso o banche: anche il piccolo commercio rischia l'espropriazione in Venezuela. Dopo la nazionalizzazione di alcune grandi compagnie dei settori strategici, Hugo Chavez minaccia di espropriare anche piccoli negozi, in caso di speculazione. Se i commercianti cercheranno di sfruttare l'occasione della svalutazione del bolivar, annunciata venerdì notte,...

CRISI ECONOMICA: CODACONS, FALSATO DATO ISTAT SU POTERE D'ACQUISTO
Per il Codacons, l'associazione dei diritti di utenti e consumatori, la crisi incide su famiglie e pensionati più pesantemente di quanto prospettato dall'Istat. Secondo l'istituto di statistica, il potere d'acquisto è calato, in soli dodici mesi, dell'1,6%. Per il Codacons, invece, si tratta di un dato già molto preoccupante, ma in realtà falsato. «Nella migliore delle ipotesi - dichiara...

REDDITI: ISTAT, IN 12 MESI (OTT.08-SETT.09) POTERE D'ACQUISTO -1,6%
Roma, 11 gen - Nel periodo ottobre 2008-settembre 2009, in piena crisi, il potere d'acquisto delle famiglie è diminuito dell'1,6% su anno e dello 0,2% congiunturale (cioè rispetto al periodo luglio 2008-giugno 2009). Lo comunica Istat. La propensione al risparmio è aumentata di 0,2 punti percentuali su base congiunturale e di 0,4 punti su anno. Il reddito disponibile (in valori correnti) è...

Tasse, la Cgil boccia la riforma "Poco ai poveri, troppo ai ricchi"
ROMA - Non gli piacciono i tempi: la riforma fiscale rilanciata da Berlusconi vuol cambiare tutto dopo, per non cambiare nulla adesso. Ma non è d'accordo nemmeno sui numeri: due aliquote sono troppo poche perché non rispettano la progressività e anche le percentuali scelte non vanno bene. Guglielmo Epifani, leader della Cgil, boccia il piano del governo sul fisco. "E' una mossa furba,...

SALDI: CODACONS;NEGOZIANTI HANNO PREVISTO FLOP,ACQUISTI -10%
ROMA, 10 GEN - «Se le scorte sono esaurite è unicamente perchè i commercianti, prevedendo il flop dei saldi, hanno ridotto le forniture». È questa la risposta del Codacons alle dichiarazioni di Confcommercio, secondo le quali i saldi invernali starebbero registrando risultati positivi record.«In base alle nostre indagini - afferma il presidente del Codacons, Carlo Rienzi - gli acquisti dei...

IN USA I BANCHIERI PRATICANO LA LINEA DRAGHI. BONUS DA OTTO CIFRE " PER I RISCHI D'IMPRESA"
STAGIONE BONUS BANCHE (ANSA) - NEW YORK, 10 GEN - La stagione dei bonus si apre a breve e già si prennuncia ricca di polimiche: nonostante gli inviti a ridurli, molte banche si preparano a staccare pesanti assegni che, per alcuni istituti, potrebbero risultare ai livelli degli anni boom. E il settore, riporta il New York Times, è «consapevole che i numeri a sei, sette o otto cifre faranno...

Fisco, il regalo del premier ai ricchi
Le aliquote diminuiscono solo per i redditi medio alti e costerà al paese 30 mld di Fabio Sebastiani (Liberazione del 10/01/2010) In Italia il 10% dei cosiddetti contribuenti detiene il 45% della ricchezza. Ergo, secondo il premier Silvio Berlusconi, che ieri è tornato a sponsorizzare la riforma del fisco, il modo migliore per avere un sistema più equo è quello di togliere le aliquote più alte,...

FERRERO - FEDERAZ SINISTRA: TASSE, PROPOSTA BERLUSCONI DI RIDURRE ADUE LE ALIQUOTE FISCALI E’ UN FAVORE AI RICCHI. IN ITALIA SERVE TASSASU GRANDI PATRIMONI.
Italia - La proposta resa nota oggi dal premier Berlusconi di ridurre a due lealiquote fiscali è un puro regalo ai ricchi perché è evidente che inquesto modo la tassazione perderà il suo carattere di progressività.Berlusconi come al solito vuole favorire i ricchi e questo aggraveràla crisi economica. In Italia il problema è far pagare più tasse ai ricchi, per questoserve una tassa sui grandi...