Sabato 21 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento 17:07
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
CGIL - Il giudizio sulla Finanziaria e sul Bilancio 2010
Di seguito il link per visionare il dossier sulla L. 1790, Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato, e sulla L. 1791, Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2010 e bilancio pluriennale per il triennio 2010 – 2012: http://www.controlacrisi.org/joomla/DOCUMENTI/dossier_finanziaria.pdf
CARBURANTI: CODACONS CHIEDE DIMISSIONI SCAJOLA DOPO ENNESIMO RIALZO PREZZI
= Roma, 7 gen. - (Adnkronos) - «Oggi raffica di rialzi per la benzina che arriva a toccare 1,35 euro al litro. Ancora una volta, tutte le compagnie petrolifere hanno speculato sui prezzi dei carburanti, dando l'ultima stangata agli italiani ancora in vacanza che rientreranno da oggi a domenica». Così il Codacons in un comunicato commentando l'andamento dei prezzi dei carburanti. «Il tutto...

13:55 - CRISI: LA CINA A SORPRESA AVVIA L'EXIT STRATEGY
(ASCA) - Roma, 7 gen - Con una mossa che ha sorpreso i mercati finanziari e probabilmente anche i ministri delle finanze dei paesi del G20, la Cina ha avviato l'exit strategy dalla crisi con la decisione della banca centrale di iniziare una graduale politica monetaria restrittiva. Il peggio e' alle spalle e la caduta dell'economia globale si e' arrestata ma la ripresa e' ancora fragile e...

CRISI: PIU' CHE RIPRESA ECONOMIA LENTA SIAMO IN STAGNAZIONE
COn la crescita del Pil nel terzo trimestre l'Italia è «tecnicamente fuori dalla recessione» , ma la ripresa è «lenta» con previsioni di crescita dello 0,6% nel 2010 e dell'1,6% nel 2011, cosi' recitano le agenzie rispetto alle previsioni comunicate oggi dall'ABI, ma in realtà questi dati confermano che nel migliore dei casi siamo in piena stagnazione. Sempre l'ABI stima al 5,1% il rapporto...

Carburanti, prezzi in rialzo per benzina e diesel la verde a 1,35 euro, il gasolio verso 1,2 euro
ROMA - La Befana ha portato una raffica di rialzi per i carburanti. Dopo gli aumenti decisi dall'Agip martedì scorso, dal monitoraggio diffuso da quotidianoenergia.it emerge che i prezzi di riferimento per benzina e gasolio sono aumentati per tutte le compagnie: la verde ha in molti casi sfondato quota 1,35 euro al litro mentre il gasolio sfiora 1,20. Al livello più alto di prezzo la Shell...

11:08 - EUROZONA: VENDITE AL DETTAGLIO A NOVEMBRE CALANO A SORPRESA DELL'1,2%
(ASCA) - Roma, 7 gen - Le vendite al dettaglio nell'area euro sono tornate inaspettatamente a scendere nel novembre scorso con una flessione dell'1,2% rispetto al mese precedente e del 4,0% rispetto allo stesso mese del 2008. E' quanto emerge dai dati preliminari diffusi da Eurostat.Gli analisti si attendevano un segno positivo con una crescita limitata allo 0,1%. Il dato di ottobre e'...

CRISI: MISSIONE UE IN GRECIA;ATENE,CE LA FAREMO DA SOLI MA SINISTRA ATTACCA IL GOVERNO: RICETTA PEGGIORE DEL MALE
(ANSA) - ATENE, 6 GEN - Il governo greco ha oggi affermato di non avere bisogno di nessun intervento di «salvataggio» da parte dell'Europa, mentre una missione di funzionari dell'Ue ha iniziato consultazioni ad Atene sul 'piano di stabilizzazionè per riportare il deficit sotto controllo. Il ministro delle Finanze, Giorgio Papaconstantinou, rispondendo alle dichiarazioni del membro del comitato...

ISLANDA; GOVERNO, NON FINIREMO IN BANCAROTTA, MA AGENZIE TAGLIANO RATING; VENERDÌ PARLAMENTO VOTA SU REFERENDUM
(di Alfonso Abagnale) (ANSA) - ROMA, 6 GEN - L'Islanda non fallirà. È quanto assicura il governo di Reykjavik alla comunità internazionale alla luce della decisione delle agenzie di rating di declassare a 'spazzaturà il debito del Paese, dopo l'inaspettato e sorprendente veto posto dal Presidente Olafur R.Grimsson alla legge che autorizza la restituzione di 5 miliardi di dollari agli investitori...

Il decennio perduto. L'economia dopo gli Zero
Il decennio si chiude in perdita per redditi delle famiglie, pensioni, posti di lavoro. Cosa non fare più, e cosa fare, all'alba degli anni Dieci? Se oggi state peggio dell'anno scorso - e per quasi tutti nei paesi ricchi è così, con i redditi scesi del 4,3 per cento in Europa, disoccupazione al 10%,...

UE-16: ORDINI INDUSTRIA, IN CALO DEL 2,2% IN OTTOBRE 2009
BRUXELLES, 6 GEN - Nei sedici Paesi che compongono l'area dell'euro i nuovi ordinativi dell'industria sono calati del 2,2% nello scorso ottobre rispetto al mese precedente. Lo rende noto Eurostat, l'ufficio europeo di statistica, che per l'Unione europea indica una diminuzione dell'1,6%. In settembre in Eurolandia si era verificata una crescita dell'1,7% e nell'Ue dell'1,4%. Escludendo invece il...