Martedì 01 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento 06:41
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Ok del Senato alla riforma di Obama Il presidente: «È un voto storico»
Il piano del presidente darà copertura sanitaria ai 30 milioni di americani che ne sono privi WASHINGTON - Trenta milioni di persone in più, negli Stati Uniti, potranno presto contare sulla copertura delle spese mediche da parte dello Stato. La riforma della sanità americana voluta dal presidente Barack Obama e fortemente contestata dai repubblicani ha ricevuto il via libera dal Senato. L'aula ha approvato - con 60 voti a favore e 39 contro- un testo che, sia pure con molti compromessi, mantiene la promessa elettorale di dare copertura sanitaria a tutti quegli americani che ne erano...
CRISI ECONOMICA: NOMISMA, CRESCE DISAGIO ABITATIVO IN GRANDI CITTA'
(IRIS) - ROMA, 24 DIC - Cresce significativamente il disagio abitativo nelle grandi città italiane del Centro e del Nord e arriva a coinvolgere almeno una famiglia in locazione su due e quasi una famiglia su quattro tra quelle impegnate nel pagamento di un mutuo. Lo rileva Nomisma nelle proprie ricerche.Tra le cause del fenomeno c'è il forte accentuarsi negli ultimi venti anni della dinamica dei...

Alunna disabile deve pagare quota a insegnante di sostegno per la gita
La ragazza, iscritta a una scuola media, malata di atassia di Friedreich, deve accollarsi l'accompagnatrice ROMA - E’ disabile, affetta da una grave e rara patologia neurodegenerativa e invalidante, l’atassia di Friedreich, ma vorrebbe andare in gita scolastica a Berlino con i ragazzi della sua classe, una scuola media di Roma, a marzo del 2010. Però per Noemi, 14 anni, la gita riserva una...

"Il cittadino deve diventare il \u00abgiudice naturale\u00bb del servizio sanitario" Il cittadino deve diventare il «giudice naturale» del servizio sanitario
Favorire una nuova cultura, in cui l’autoreferenzialità sia sostituita dalla partecipazione, con il cittadino-utente che diventa il "giudice naturale" della qualità del servizio sanitario: questa è la volontà della grande maggioranza di persone che hanno risposto al C.A.Sa. (Coordinamento delle Associazioni di Volontariato in Ambito Salute) di Bassano del Grappa (Vicenza), promotrice della prima...

15:36 - INPS: PICCININI (CGIL), PREOCCUPA RIFORMA INVALIDITA' CIVILE
(ASCA) - Roma, 21 dic - La Cgil esprime ''preoccupazione per la fase di avvio del sistema che trasferisce all'Inps, dal primo gennaio 2010, la valutazione e la presentazione delle domande ai fini del riconoscimento della invalidita' civile, cecita', sordomutismo, handicap e disabilita'''. E' quanto afferma la segretaria confederale dell'organizzazione sindacale, Morena Piccinini, sulla base...

Auser: «Sotto silenzio i drammatici dati»
“Passati sotto silenzio dei media i dati preoccupanti del Rapporto 2009 sulla povertà e l’esclusione sociale”, afferma Michele Mangano, presidente nazionale Auser Mi sembra che un colpevole silenzio abbia accompagnato la presentazione, il 17 dicembre scorso, del Rapporto 2009 sulle politiche contro la povertà e l’esclusione sociale.Eppure i dati di quel rapporto e le...

11:42 - SALUTE: CENSIS, RISCHIO BOOM DOMANDA PRESTAZIONI SANITARIE PUBBLICHE
(ASCA) - Roma, 21 dic - Nell'ultimo anno il 35% degli italiani si e' rivolto alle strutture sanitarie pubbliche, accettando liste di attesa piu' lunghe, per ottenere prestazioni (analisi, visite mediche, cure) che in altri tempi avrebbero acquistato direttamente da strutture private, pagando di tasca propria. La percentuale sale al 40% tra gli anziani, al 41% tra i residenti nelle regioni...

SANITÀ: CENSIS, RINUNCIA A CURE QUASI 1 ITALIANO SU 5 PER CRISI ECONOMICA, ESPLODE DOMANDA A SSN ANCHE PER PRESTAZIONI PRIMA CHIESTE A PRIVATO
Roma, 21 dic. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Gli effetti della crisi economica si fanno sentire anche sulla salute degli italiani. Quasi uno su 5 (il 18%), in un anno, ha rinunciato per motivi economici a una o più prestazioni sanitarie, soprattutto visite specialistiche e cure odontoiatriche, ma non solo. Con differenze notevoli tra i cittadini. Il dato, infatti, sale a circa il 21% tra i...

Immigrati, presto l'Italia avrà bisogno di medici stranieri
ROMA - I medici stranieri iscritti all'Ordine dei medici chirurgi e odontoiatri sono risultati 14.548 nel 2008, di cui il 42,3% donne. Erano 12.527 nel 2004, quindi l'aumento e' stato di 500 unita' l'anno. La ripartizione territoriale e' abbastanza equilibrata: 52,2% nel Nord, 26,0% nel Centro, 18,3% nel Mezzogiorno e 2,7% in temporanea attivita' all'estero. La maggiore concentrazione avviene in...

Sempre più working poors
Assente il governo alla presentazione del Rapporto sulla povertà Quanto “pesi” la povertà nel Belpaese, lo dicono vari indizi. Ai quali possiamo aggiungerne due, raccolti stamattina. Uno: alla presentazione del Rapporto realizzato dalla Commissione d’indagine sull’esclusione sociale, il ministero del Lavoro e delle politiche sociali era rappresentato da un funzionario (che...