Sabato 27 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento 09:44
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Il ministro fai da te arrogante e pasticcione
Mercoledì il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini ha detto di aver licenziato i volontari che mandano avanti la Biblioteca Nazionale di Roma perché è «tenuto a rispettare la legge». Giovedì, invece, ha detto che il Tar del Lazio ha fatto fare una «figuraccia all’Italia». Perché ha cassato un suo atto che non ha rispettato la legge. Se ne ricava che il governo rispetta la legge quando coincide con le sue idee. E ieri Matteo Renzi e Andrea Orlando sono intervenuti, in magnifica armonia (tra loro, e con il miglior...
Statale di Milano, la ministra Fedeli prende le distanze dal numero chiuso. Replica degli studenti: "Va bene, ma fermi il definanziamento dell'università"
La ministra Valeria Fedeli prende le distanze dalla scelta del Rettore della Statale di Milano che martedì scorso ha ottenuto il via libera del Senato Accademico all'imposizione del numero programmato a Studi Umanistici. Una scelta che ha incontrato numerose proteste sia da parte di studenti e professori, sia dalla stessa direzione della facoltà Secondo gli studenti di "Link",...

"Tangos", racconti sulla "carne viva" del tango argentino. + Intervista alla curatrice del libro Ilaria Magnani
Un affresco della marginalità in tutte le sue declinazioni: si presenta così Tangos, il primo testo letterario del cronista Enrique González Tuñón, frutto della selezione e riunione di testi giornalistici, 21 racconti del 1926, apparsi in precedenza sul quotidiano “Crítica”. Intercalati dalle letras di cui ripropongono l’argomento (e...

Istruzione, Italia maglia nera d’Europa
Nel 2014 la spesa per l’istruzione è scesa al 4,1% del Pil, di fronte a una media europea del 5,3%. E il 70% dei nostri adulti non raggiunge un livello minimo e indispensabile di alfabetizzazione. Il Rapporto sullo Stato sociale 2017 La grande crisi esplosa tra il 2007 e il 2008 sarebbe una vera e propria “stagnazione secolare”. A sostenerlo è il Rapporto sullo... di GIACOMO PELLINI

"Costituzione e rivoluzione". L'ultimo libro di Paolo Ciofi recensito da Dino Greco
Merita una segnalazione ed un apprezzamento particolari il nuovo libro di Paolo Ciofi (Costituzione e rivoluzione. La crisi, il lavoro, la sinistra, Editori Riuniti, pp.216), intrigante e persino provocatorio, sin dal titolo, per la mediocrità e l’opacità di tanta parte del pensiero politico contemporaneo.Il testo propone – preceduta da un importante saggio introduttivo... di DINO GRECO

Il 30 aprile 2017 si celebra in tutto il mondo l'International Jazz day. "Arte, educazione e motore di pace"
Il 30 aprile 2017 si celebra in tutto il mondo l'International Jazz day, promosso dall'Unesco per celebrare il jazz e il suo ruolo di forma d'arte capace di sensibilizzare l'opinione pubblica come strumento educativo e come un motore per la pace, l'unita', il dialogo e la cooperazione tra i popoli. Un evento di rilevanza mondiale, che vedra' il main event nella citta' dell'Havana, Cuba, dove a... di REDAZIONE

Reporter senza frontiere: «Grillo è un problema per l’informazione»
Ma resta il buco nero della condizione dei precari e freelance. Rsf attacca M5S e Grillo sulle liste di proscrizione dei giornalisti: “Non esitano a comunicare pubblicamente l’identità di quelli che gli danno fastidio”. L’ex comico ironizza e contrattacca: «Smontiamo le bufale contro di noi» Reporter senza frontiere (Rsf) ha denunciato le liste di... di ROBERTO CICCARELLI

"In ricordo di Demme: non crediate che si debba esser tristi per essere dei militanti". Intervento di Maurizio Acerbo
E' morto Jonathan #Demme. Uno dei miei eroi culturali. Più di un regista. Un compagno con la macchina da presa, un'intellettuale organico della working class globale, mai retorico ma sempre antirazzista e anticolonialista, bianco ma afroamericano come qualsiasi cosa buona abbia prodotto l'America nell'ultimo secolo, il miglior dj del cinema contemporaneo. "Qualcosa di travolgente" negli... di MAURIZIO ACERBO

Giornalisti. Una montagna di querele, ma solo l’8% arriva a una condanna
Alla fine del 2016, Ossigeno per l’informazione ha pubblicato il dossier Taci o ti querelo. Si tratta di un esaustivo rapporto sugli effetti delle leggi sulla diffamazione a mezzo stampa in Italia. Finalmente è possibile dire quanti sono, quanto durano, quanto costano, come si concludono, i procedimenti che si svolgono ogni anno per accertare la colpevolezza o l’innocenza di... di SILVIO MESSINETTI, CLAUDIO DIONESALVI

Metà dei giornalisti arrestati nel mondo sono in Turchia
La Turchia batte un altro record: è il paese con il più alto numero di giornalisti dietro le sbarre. Cina e Egitto mangiano la polvere: con 153 reporter in carcere Ankara detiene la metà di tutti i giornalisti arrestati nel mondo. Sono kurdi, sono turchi, sono indipendenti, sono scrittori e analisti, commentatori e fotografi. E sono anche stranieri. Gabriele Del Grande... di CHIARA CRUCIATI

Inizio Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. Fine