Martedì 24 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento 06:52
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Quattro rifugiati diventano giardinieri nella Reggia di Caserta
Dopo oltre due anni di ostacoli burocratici e inseguimenti, l’Arci Caserta, insieme alla cooperativa SolidArci, è riuscita a concludere un protocollo con la Reggia di Caserta per l’attivazione di tirocini formativi a favore di richiedenti asilo accolti nel progetto SPRAR. Il progetto si intitola Accolti e attivi e coinvolge quattro rifugiati, che saranno impiegati a titolo gratuito come giardinieri nella Reggia di Caserta e supporteranno le maestranze specializzate della ditta che si occupa della manutenzione del giardino nel capolavoro vanvitelliano patrimonio...
"A Limbaldi, dove il fragore della bomba tiene lontana la solidarietà verso chi piange i morti innocenti". Intervento di Matteo Luzza
Questa lettera è stata mandata da Matteo Luzza, famigliare di vittime innocenti di mafia, ad Avvenire nei giorni scorsi. E' uno spaccato, dal suo punto di vista di cattolico, della situazione nel cuore delle province dove regna l'ndrangheta. Si tocca con mano la desolidarizzazione, anche minima, che il terrore della criminalità produce in quei territori. Sono gravi i fatti che...

Migranti, il gip di Ragusa dissequestra Open Arms. Prc: "Buona notizia, ma non ci illudiamo"
Il Gip di Ragusa ha disposto il dissequestro della nave dell'Ong Proactiva Open Arms, bloccata in porto dopo che i suoi operatori erano stati accusati di associazione a delinquere per aver salvato, in mare, rischiando il fuoco delle pattuglie libiche, 218 persone. "Una piccola ma importante buona notizia - dichiara il segretario del Prc Maurizio Acerbo in una nota - che non ci deve però...

Intervista a Riccardo Gatti di Open Arms: "Sono due anni che vedo nei loro occhi, nei loro corpi l’orrore, ancora prima dei loro racconti che arrivano come un fiume". (dal sito www.vita.it)
Riccardo Gatti a fine aprile varcherà la soglia dei 40 anni, di cui 17 vissuti in Spagna, i precedenti nel lecchese, dove è nato. Gli ultimi due, in realtà, li ha spesi più sul mare che a terra: come capomissione della nave di soccorso umanitario nel Mediterraneo dell’ong Proactiva open arms. Proprio quella nave che dalla sera di domenica 18 marzo 2018 è... di REDAZIONE

Caso Diouf, il giudice accoglie le richieste della famiglia e impone il risarcimento all'ispettore Morra che lo uccise con un fucile da caccia
Il poliziotto che nel 2009 uccise con un colpo di fucile il cittadino senegalese Cheikh Diouf aveva più volte ricevuto una diagnosi di nevrosi ansiosa; era stato diverse volte temporaneamente sospeso dal servizio; era stato denunciato dalla figlia per minaccia con arma da fuoco e lesioni; a suo carico risultavano inquietanti precedenti disciplinari. Era evidente insomma la condizione... di REDAZIONE

Caso Bardonecchia, il 16 l'incontro intergovernativo chiarificatore. Prc: "Servirà ad affilare le armi contro i migranti e le Ong"
Dopo l'irruzione a mano armata degli agenti della gendarmerie francese nel centro di accoglienza per richiedenti asilo di Bardonecchia e le proteste che ne sono seguite, il governo transalpino si prepara a rilanciare. Alla sospensione delle operazioni in territorio italiano, seguirà un incontro intergovernativo, il 16 aprile, per definire meglio quella che chiamano "cooperazione... di REDAZIONE

Intervista (audio) a padre Zanotelli: "Sui migranti non capisco il silenzio dei vescovi e delle organizzazioni missionarie. L'Europa è al naufragio dell'umanità. E' assurdo che la solidarietà sia un reato"
Padre Alex Zanotelli in questa intervista audio (clicca qui per ascoltare) concessa a Radio Articolo 1 parla della fase che stiamo attraversando sul fronte dei migranti. "La solidarietà è un reato", sottolinea citando i casi della Francia e di Open Arms. Per Zanotelli  i veri naufraghi sono gli europei, il loro è "il naufragio dell'umanità". Su quanto sta... di REDAZIONE

Open Arms, 29 accademici chiedono l’intervento di Onu e Cpi per l’apertura di un’inchiesta sulle responsabilità italiane in Libia
“La crescente fermezza con cui l'Italia espone le persone a gravi violazioni dei diritti umani e a crimini contro l'umanità, riducendo la capacità Sar nel Mediterraneo, richiede un’azione immediata della comunità internazionale. Chiediamo agli attori coinvolti di invocare la responsabilità dell'Italia nelle violazioni del diritto internazionale”. Lo...

Sequestrata una nave di ProActiva. E' l'equipaggio che si è rifiutato di consegnare i migranti ai libici. L'accusa è di associazione per delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina
La Procura di Catania ha disposto il sequestro della nave della Ong spagnola ProActiva Open Arms, da ieri ormeggiata nel porto di Pozzallo (Ragusa) dopo lo sbarco di 218 migranti che l'equipaggio aveva salvato e rifiutato di consegnare alla Libia. Associazione per delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina è il reato ipotizzato dai magistrati. Le indagini sono state condotte... di REDAZIONE

Scuola e disabilità, la situazione è al collasso ma nessuno se ne occupa
Diventa un fenomeno comune, soprattutto nel Sud Italia, quello di vedersi riconoscere le ore settimanali stabilite dalla equipe di medici cui gli uffici scolastici non danno seguito. La tendenza in crescita è rilevata dal report pubblicato dall’Istat, in queste ore, sull’integrazione degli alunni con disabilità nelle scuole primarie e secondarie di primo grado: se si... di REDAZIONE

Inizio Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. Fine