Lunedì 22 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento 11:18
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
"Palermo, consiglio e giunta ostacolano l'impianto dell'hotspot. Prc: \"Saremo al fianco degli antirazzisti, per una Palermo di accoglienza e solidariet\u00e0\"" Palermo, consiglio e giunta ostacolano l'impianto dell'hotspot. Prc: "Saremo al fianco degli antirazzisti, per una Palermo di accoglienza e solidarietà"
La giunta e il consiglio comunale di Palermo, grazie soprattutto all'iniziativa di Rifondazione Comunista e Sinistra in Comune, intendono impedire la realizzazione di un hot spot per migranti nel capoluogo siciliano. La decisione finale sul centro per migranti che dovrebbe sorgere allo Zen, accanto al Velodromo, non è però nelle mani del Comune ma della Regione, tanto che lunedì alle 12 i capigruppo incontreranno l’assessore al Territorio Toto Cordaro, ma il passaggio a piazza Pretoria era comunque necessario, sebbene non vincolante. Ora Orlando annuncia il ricorso...
A Roma l’ipocrisia della «legalità» colpisce la Casa internazionale delle donne
In tutta Italia, dopo gli sgomberi dei sindaci è sempre seguito un deserto di iniziative che a stento ha nascosto un vero e proprio furto proprietario L’attacco sferrato dalla giunta pentastellata di Roma contro la Casa internazionale delle donne è il segnale inequivocabile di che cosa ci dobbiamo attendere: una guerra senza quartiere contro ogni forma di autogestione e...

A Roma si scaldano i motori per il Mundialido: torneo di calcio per l'integrazione. L'esperienza di Liberi Nantes, intervista ad A. Urbinati
Ventesima edizione del "Mundialido", torneo di calcio per stranieri che si giocherà a Roma dal 23 maggio al 29 giugno. Di concerto con l'organizzazione Club Italia Eventi, la Cgil ha dato vita ad una squadra multietnica destinata a lanciare palloni ed importanti messaggi. “Lo sport avvicina, educa alla contaminazione - ha detto il segretario confederale della Cgil, Nino Baseotto -...

"Fare pressioni per convincere le donne a non abortire in altri paesi è un reato. Che diventi legge anche in Italia". La Cgil contro i manifesti-choc a Roma
Manifesto choc anti aborto a Roma. In vista della «Marcia per la vita», in programma sabato nella Capitale, crescono le polemiche per un nuovo manifesto contro l'aborto, legalizzato proprio 40 anni fa con la legge 194. Dopo il cartellone di ProVita che ritraeva un feto con la scritta «Ora sei qui perché tua mamma non ti ha abortito», ieri sono apparsi manifesti... di REDAZIONE

"Fiamma ossidrica e ordinanze, sigillato l'Angelo Mai. Poi il comune di Roma ci ripensa" Fiamma ossidrica e ordinanze, sigillato l'Angelo Mai. Poi il comune di Roma ci ripensa
L'Angelo Mai, alla fine, resta aperto. Dopo un giornata di tensione, il Campidoglio fa retromarcia e concede allo spazio sociale di via delle Terme di Caracalla una sospensiva di 20 giorni (in attesa del pronunciamento del Tar). Nel frattempo, il vicesindaco Luca Bergamo si è impegnato per trovare una soluzione che superi una vecchia ordinanza di sgombero datata settembre 2016. "L'Angelo... di FABRIZIO SALVATORI

"Quattro rifugiati diventano giardinieri nella Reggia di Caserta" Quattro rifugiati diventano giardinieri nella Reggia di Caserta
Dopo oltre due anni di ostacoli burocratici e inseguimenti, l’Arci Caserta, insieme alla cooperativa SolidArci, è riuscita a concludere un protocollo con la Reggia di Caserta per l’attivazione di tirocini formativi a favore di richiedenti asilo accolti nel progetto SPRAR. Il progetto si intitola Accolti e attivi e coinvolge quattro rifugiati, che saranno impiegati a titolo... di REDAZIONE

"\"A Limbaldi, dove il fragore della bomba tiene lontana la solidariet\u00e0 verso chi piange i morti innocenti\". Intervento di Matteo Luzza" "A Limbaldi, dove il fragore della bomba tiene lontana la solidarietà verso chi piange i morti innocenti". Intervento di Matteo Luzza
Questa lettera è stata mandata da Matteo Luzza, famigliare di vittime innocenti di mafia, ad Avvenire nei giorni scorsi. E' uno spaccato, dal suo punto di vista di cattolico, della situazione nel cuore delle province dove regna l'ndrangheta. Si tocca con mano la desolidarizzazione, anche minima, che il terrore della criminalità produce in quei territori. Sono gravi i fatti che... di MATTEO LUZZA

"Migranti, il gip di Ragusa dissequestra Open Arms. Prc: \"Buona notizia, ma non ci illudiamo\"" Migranti, il gip di Ragusa dissequestra Open Arms. Prc: "Buona notizia, ma non ci illudiamo"
Il Gip di Ragusa ha disposto il dissequestro della nave dell'Ong Proactiva Open Arms, bloccata in porto dopo che i suoi operatori erano stati accusati di associazione a delinquere per aver salvato, in mare, rischiando il fuoco delle pattuglie libiche, 218 persone. "Una piccola ma importante buona notizia - dichiara il segretario del Prc Maurizio Acerbo in una nota - che non ci deve però... di REDAZIONE

"Intervista a Riccardo Gatti di Open Arms: \"Sono due anni che vedo nei loro occhi, nei loro corpi l\u2019orrore, ancora prima dei loro racconti che arrivano come un fiume\". (dal sito www.vita.it)" Intervista a Riccardo Gatti di Open Arms: "Sono due anni che vedo nei loro occhi, nei loro corpi l’orrore, ancora prima dei loro racconti che arrivano come un fiume". (dal sito www.vita.it)
Riccardo Gatti a fine aprile varcherà la soglia dei 40 anni, di cui 17 vissuti in Spagna, i precedenti nel lecchese, dove è nato. Gli ultimi due, in realtà, li ha spesi più sul mare che a terra: come capomissione della nave di soccorso umanitario nel Mediterraneo dell’ong Proactiva open arms. Proprio quella nave che dalla sera di domenica 18 marzo 2018 è... di REDAZIONE

"Caso Diouf, il giudice accoglie le richieste della famiglia e impone il risarcimento all'ispettore Morra che lo uccise con un fucile da caccia" Caso Diouf, il giudice accoglie le richieste della famiglia e impone il risarcimento all'ispettore Morra che lo uccise con un fucile da caccia
Il poliziotto che nel 2009 uccise con un colpo di fucile il cittadino senegalese Cheikh Diouf aveva più volte ricevuto una diagnosi di nevrosi ansiosa; era stato diverse volte temporaneamente sospeso dal servizio; era stato denunciato dalla figlia per minaccia con arma da fuoco e lesioni; a suo carico risultavano inquietanti precedenti disciplinari. Era evidente insomma la condizione... di REDAZIONE