Domenica 05 Luglio 2015 - Ultimo aggiornamento 20:43
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Solidarietà a Patrizia Moretti
La redazione di Controlacrisi sta con Patrizia Moretti ed è pienamente in accordo con quanto la madre di Federico ha scritto nello status di Facebook. Siamo inoltre lieti di ospitare i vostri messaggi di solidarietà in questo articolo che consegneremo alla signora Patrizia. Potete inoltrarli qui: isabella.borghese@gmail.com. Grazie a tutti, la RedAzioneLe info su quanto successo"Respingo fermamente la solidarietà ipocrita di Maccari che continua ad insultarmi. Maccari sa benissimo che da un mese un furgone del Coisp con manifesti e bandiere gira tutta la città di...
"Stazione Mediterraneo", l'Italia della solidarietà che non accetta il ricatto della crisi
'Stazione Mediterraneo - Storie dell'Italia che accoglie e include', è un reportage positivo, ovvero una narrazione a suo modo antagonista sull’assurdità del razzismo. E’ stato realizzato da www.nelpaese.it, www.giornaleradiosociale.it, dal progetto Visioni Sociali e in collaborazione con l'agenzia stampa Redattore Sociale. Sponsor della produzione Legacoopsociali, Unar...

Lettera di Davide Rosci dal carcere di Viterbo
Viterbo, Domenica 17/03/13 Torno a scrivere dopo alcuni giorni passati in isolamento. Sì, mi sono fatto 4 giorni di isolamento dopo essere stato trasferito dal carcere di Rieti al carcere di Viterbo.Ora voi vi chiederete cosa mai io abbia potuto fare. La risposta è niente, giuro niente! Così come quando mi tradussero da Teramo a Rieti: non avevo fatto nulla e, per di...

Lombardia, la preoccupazione dei migranti per la leadership leghista
Con l'insediamento della nuova Giunta in Regione lombardia a guida leghista, crescono le preoccupazioni tra gli immigrati per un possibile giro di vite nei loro confronti da parte del Carroccio. In Lombardia i romeni sono quasi 175mila, la comunità più numerosa. In totale ci sono quasi un milione di immigrati che chiedono al nuovo governatore un segnale di dialogo. Ma il...

Rachel Corrie, una di noi
. Quel 16 marzo del 2003 le prime immagini da Gaza di Rachel Corrie arrivarono a tarda sera, trasmesse dalle televisioni arabe. Il volto di una ragazza, un corpo senza vita coperto parzialmente da un lenzuolo su di un tavolo di ospedale, un medico che spiegava le cause della morte. Niente di più ma indimenticabili per chi le vide. Immagini che confermarono le notizie che... di MICHELE GIORGIO

Politica per il corpo. A San Lorenzo la palestra è popolare
STORIE  ■ INTERVISTA AL COORDINATORE SIMONE SALLUSTI L’esperienza romana si è via via allargata a molte altre città italiane, da Torino a Lecce, da Perugia a Cagliari Popolare è un termine che non si usa più, è stato cancellato innanzitutto dal linguaggio della politica. I politici negli studi televisivi, sostituiti da tempo alle piazze, ormai non... di PASQUALE COCCIA

Minacce all’avvocatessa delle donne
Biglietto recapitato alla Giannangeli, legale del Centro antiviolenza: «Stai attenta, ti passerà la voglia di difenderle» il caso »dopo la sentenza Tuccia di Marina Marinucci L’AQUILA «Ti passerà la voglia di difendere le donne.... Stai attenta e guardati sempre le spalle, da questo momento questo posto non è più sicuro per te». E...

Nuova lettera di Davide Rosci dopo due giorni di sciopero della fame e della sete
Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera dal compagno Davide Rosci, il giovane compagno teramano condannato a 6 anni per i fatti del 15 ottobre 2011. Davide sta conducendo uno sciopero della fame e della sete per chiedere l'abolizione del reato di "devastazione e saccheggio" risalente al codice fascista.Sono passate ormai più di 48 ore da quando ho iniziato la mia forma di... di DAVIDE ROSCI

Vandana Shiva: violente “riforme” economiche e la crescita della violenza contro le donne in India
Oggi la valorosa e coraggiosa sopravvissuta allo stupro della banda di Delhi ha tirato il suo ultimo respiro. Questo testo è un tributo a lei e alle altre vittime della violenza contro le donne. La violenza contro le donne è antica come il dominio dei padri. Ma si è intensificata ed è diventata più pervasiva nel passato recente. Ha assunto forme più... di VANDANA SHIVA

Migranti, Amnesty punta il dito contro lo sfruttamento in Italia. Napolitano: "Cittadinanza a chi nasce da noi"
L'Italia deve rivedere le sue politiche sull'immigrazione che contribuiscono allo sfruttamento dei lavoratori migranti e violano il loro diritto a condizioni di lavoro giuste e favorevoli e all'accesso alla giustizia. Nella giornata mondiale dei migranti, Amnesty International punta il dito contro il Bel Paese cogliendo il vero punto debole della legislazione italiana. All'inizio del 2011 la... di FABIO SEBASTIANI