Mercoledì 23 Aprile 2014 - Ultimo aggiornamento 13:36
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
Immigrati, a Lampedusa soccorse 231 persone a bordo di un barcone
In tarda mattinata di oggi, un aereoislandese della missione Frontex ha individuato a circa 30 miglia al largo di Lampedusa un barcone in legno di circa 15 metri di lunghezza con 231 persone a bordo. La Guardia Costiera di Palermo ha assunto il coordinamento delle operazioni di ricerca e soccorso. Sono state inviate in zona tre motovedette della Guardia Costiera di Lampedusa, una nave e un elicottero della Marina Militare impegnato in area in attivita' operativa, una motovedetta e un elicottero della Guardia di Finanza diLampedusa. Le persone di presumibile...
Assange, Ecuador a Gibilterra e Svezia: "Non estradatelo in america"
''Incoraggiato'' dalla telefonata tra un alto esponente del Foreign Office e l'ambasciatore ecuadoriano a Londra l'Ecuador è disposto a continuare i negoziati sul destino di Julian Assange. Intende  consentirne l'estradizione in Svezia nel caso in cui questo paese e Gran Bretagna si impegneranno a non permettere che l'australiano sia a sua volta estradato in...

RUSSIA: PUSSY RIOT GIUDICATE COLPEVOLI
Il trio punk della Pussy Riot è stato giudicato colpevole di teppismo motivato da odio religioso.leggi anche: Pussy Riot lettera dalla prigione la solidarietà di Paolo FerreroSlavoj Zizek: la vera bestemmia

Pussy Riot : Lettera dalla prigione
di NADEZHDA TOLOKONNIKOVA (imputata del gruppo punk femminista Pussy Riot) La nostra carcerazione è servita come un chiaro e inconfutabile segno che l’intero paese è stato privato della libertà. E ciò minaccia di annichilire le forze di liberazione ed emancipazione in Russia: è questo che causa la mia rabbia, vedendo il grande nel piccolo, la tendenza nel...

Assange/ I giochi di Londra
«Julian Assange rischia di diventare un perseguitato politico, la Svezia non ha dato alcuna garanzia di non consegnarlo agli Usa, dove rischia la pena di morte». L'Ecuador concede l'asilo politico al fondatore di Wikileaks, creando un caso diplomatico con la Gran Bretagna. Che conferma l'estradizione Lo scontro Sud America diviso: Washington convoca l'Osa. E domani si vedono i 12...

Ecuador concede asilo a Assange, Gb: avanti con arresto
QUITO/LONDRA (Reuters) - L'Ecuador ha accordato oggi asilo politico a Julian Assange, facendo salire la tensione con la Gran Bretagna, che ha ammonito su una possibile revoca dello status diplomatico dell'ambasciata di Quito a Londra per consentire l'estradizione del fondatore di WikiLeaks. L'ex-hacker australiano è all'interno dell'ambasciata nel centro della capitale britannica da otto...

"Suicidio vecchio". Genevieve, 80: "Nessuno vuole morire, neanche il vecchio"
TESTIMONIANZA ministro responsabile per Anziani, Michèle Delaunay, mette in guardia contro il "suicidio vecchio." Incontro con una persona anziana sostenuta dai Piccoli Fratelli dei Poveri. Genevieve aprì la porta a Blanca, volontario presso i Piccoli Fratelli dei Poveri . Dietro i suoi occhiali scuri, gli occhi scintillanti. Le due donne si spostano in cucina, una piccola stanza... di MARLÈNE QUINTARD

TUNISIA: MIGLIAIA IN PIAZZA A TUNISI PER DIFENDERE DIRITTI DELLE DONNE
Nella tarda serata di ieri tanti, migliaia di tunisini sono scesi in piazza a Tunisi per contestare il partito islamico Ennahda al potere e difendere i diritti delle donne messo a serio rischio dal principio della "complementarità dei sessi" che potrebbe essere inserito nella nuova costituzione tunisina. Le manifestazioni sono state due, entrambe per chiedere il ritiro della contestata...

Solidarietà, Firenze: una casa per Roberto Oliva
Roberto Oliva appartiene ai pezzi di quello storico mosaico fiorentino che ha scritto gran parte della cultura popolare nei quartieri del centro cittadino. Una storia in parte dimenticata, ma per tante generazioni ancora viva nella memoria di questa città. Roberto Oliva, gli ultimi anni della sua vita sono segnati dalla sofferenza: prima la scomparsa della madre, poi quella del figlio...

"La vera bestemmia": Slavoj Žižek sulle Pussy Riot
Le componenti delle Pussy Riot (la Rivolta della figa) accusate di blasfemia e di odio verso la religione? La risposta è semplice: la vera bestemmia è l’accusa dello stato in quanto tale configurando come reato di vilipendio della religione qualcosa che era chiaramente un atto politico di protesta contro la cricca dominante. Ricordiamo la vecchia battuta di Brecht tratta... di SLAVOJ ZIZEK