Mercoledì 20 Novembre 2019 - Ultimo aggiornamento 19:20
MioGiornale.com
Logo ControLaCrisi.org
Filtra per luogo...
Filtra per tema...
Filtra per data ...
Nascondi
258 uccisi dall'amianto. A Torino si apre il processo Eternit Bis
Al via martedì 12 maggio a Torino il processo Eternit Bis, che vede come imputato l'ex amministratore delegato del gruppo belga, Stephan Schmidheiny, accusato di omicidio doloso aggravato nei confronti di 258 persone, tra ex lavoratori e residenti, morti tra il 1989 e il 2014 per mesotelioma pleurico causato dall'amianto. Schmidheiny era già stato condannato dalla Corte d'Appello di Torino a 18 anni di carcere per disastro, ma poi definitivamente prosciolto per prescrizione del reato. L'udienza preliminare si svolge nella maxi aula 1...
Chiuso e riaperto il can­tiere maledetto
Il can­tiere male­detto si chiama «Terzo macro­lotto secondo parte». È lungo 20 chi­lo­me­tri sull’autostrada A3 Salerno — Reg­gio Cala­bria nel tratto Campotenese-Laino Borgo, nella zona di Castro­vil­lari (Cosenza). Aperto a luglio, da novem­bre a feb­braio ha fun­zio­nato a pieno regime...

Cancro ai polmoni, a rischiare di più sono i muratori
I muratori sono i più esposti al cancro ai polmoni. Precisamente, hanno il 50 per cento di probabilità in più di sviluppare un tumore polmonare rispetto a tutti gli altri lavoratori. Questo a causa dell’esposizione a numerosi agenti cancerogeni, come la silice cristallina (sotto forma di polvere di quarzo), l’amianto e i composti cromo-nickel. A rilevare...

Amianto: morto altro ex operaio dell'Isochimica di Avellino
È morto nella notte tra il 15 e il 16 gennaio un altro degli ex operai dell'Isochimica di Avellino. L'uomo si chiamava Carmine Iacobelli, 56 anni, sposato, con una figlia, e da giovanissimo aveva lavorato per otto anni nell'azienda che scoibentava le carrozze ferroviarie. Ne dà notizia l'agenzia Ansa. Nei primi giorni di gennaio, a distanza di poco tempo...

Centosette morti alla Marlane, ma «il fatto non sussiste»
«Il fatto non sus­si­ste». Nes­suno è col­pe­vole della lenta car­ne­fi­cina che sarebbe avve­nuta nella fab­brica tes­sile Mar­lane di Praia, in pro­vin­cia di Cosenza. Non esi­ste un nesso di causa ed effetto tra le sostanze tos­si­che ina­late e le decine di tumori con­tratti dai 107 ope­rai che... di CLAUDIO DIONESALVI

"Eter\u00adnit, la regola dell\u2019ingiustizia" Eter­nit, la regola dell’ingiustizia
Trent’anni fa, agli ope­rai della Eter­nit di Casale che chie­de­vano spie­ga­zioni su quella pol­vere bianca e sot­tile che si depo­si­tava sulle loro tute, i capi reparto rispon­de­vano di non pre­oc­cu­parsi e di imma­gi­nare di essere sulle spiagge dei Caraibi rese incan­te­voli da una sab­bia simile a... di LIVIO PEPINO

Job’s Death. Quattro operai soffocati dai veleni
Irri­for­ma­bile « Job’s Death » nella peri­fe­ria del Pole­sine, il lembo più lon­tano e meno con­si­de­rato dell’ormai ex «mitico Nord Est». Il lavoro tutt’altro che sicuro ammazza dav­vero: quat­tro morti più un rico­ve­rato in gravi con­di­zioni e un vigile del fuoco... di ERNESTO MILANESI

"Rovigo, quattro operai morti in fabbrica. Prc: \"Non sono mai 'incidenti', il governo pensi a rafforzare le tutele invece che toglierle\"" Rovigo, quattro operai morti in fabbrica. Prc: "Non sono mai 'incidenti', il governo pensi a rafforzare le tutele invece che toglierle"
Quatro operai sono morti nella fabbrica dove lavoravano per aver respirato alcune sostanze chimiche. Secondo la ricostruzione sono stati uccisi da una nube tossica di acido e ammoniaca prodotta dalla reazione chimica di fanghi trattati con acido solforico. Si tratta di operai della Co.Im.Po di Adria, una ditta per lo smaltimento di rifiuti speciali di Cà Emo (Rovigo). I loro nomi:... di A. F.

Cgil: sicurezza sul lavoro emergenza sottovalutata
“Un ennesimo, tragico, incidente sul lavoro ha oggi causato quattro nuove vittime , allungando questa drammatica striscia di morte che da settimane registra una preoccupante recrudescenza. Morti che ci dimostrano ancora come il tema della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro continui ad essere un'emergenza sottovalutata e colpevolmente derubricata nel dibattito pubblico”....

"Amianto, il killer che non muore mai. A Genova continua a uccidere" Amianto, il killer che non muore mai. A Genova continua a uccidere
Diffondiamo oggi nuovi dati che dimostrano quanto grande e dolorosa è la vicenda amianto a Genova, perché la storia di lavoratori e famiglie colpite da lutti e dolori è la storia di tanti lavoratori ex esposti che hanno visto morire i propri compagni di reparto e ora vivono il disagio di essere indagati e la preoccupazione di ammalarsi in futuro. Nelle nostre manifestazioni...